bic2

Se vi dico “penna cancellabile” a cosa pensate?

Credo che tutti mi risponderete, alle Scuole Elemementari!

Come era strana quella sensazione che si provava quando si scriveva con la penna cancellabile! 

Succedeva anche a voi?

Io ricordo che il tratto della penna cancellabile ai miei tempi era molto meno scorrevole della penna classica e per questo scriverci era molto meno piacevole!

Ora le cose sono decisamente cambiate e vi sfido a provare a scrivere con una Bic Gelocity Illusion ed accorgervi che è una penna cancellabile!

La nuova penna Bic Gelocity Illusion infatti è prodotta con un inchiostro gel termosensibile che garantisce una scrittura scorrevole.

Unito a questo c’è una maggiore cancellabilità così da lasciare i fogli intatti, senza rovinarli.
Addio buchi nei quadernoni!

La punta a sfera di 0,7 mm e il design è veramente moderno, colorato e vivace!

Un’altra fantastica particolarità di questa penna è la possibilità di essere ricaricata, così da dovere sprecare molta plastica in meno!!

Ai miei tempi le penne cancellabili erano sono blu e rosse mentre ora Bic Gelocity Illusion è disponibile in 4 colori “classici”: nero, blu, rosso e verde, e in 4 colori “fun”: viola, rosa, azzurro e arancione.

Insomma c’è veramente da sbizzarrire la propria creatività.

Per questo la penna #BICGelocityIllusion è adatta a tutte le età e non solo ai bambini delle elementari! Chiunque desidererà scrivere o prendere appunti ordinati e privi di errori, troverà in questa penna l’alleato perfetto!
mykonos

Le vacanze sono appena finite o, se siete più fortunati, sono veramente agli sgoccioli, perciò la cosa da fare ora per tirare avanti è solo una: pensare alle prossime vacanze!

Non vorrete mica incappare nella post-travel depression?

Il modo migliore per scongiurarla è allora pensare al futuro e, perché no, magari tentare proprio di farsi una vacanza gratis, grazie a quelle appena trascorse!
Come?
Partecipando al concorso di Eurospin Viaggi “Il colore della tua estate”!

Come funziona?

Per partecipare al concorso basta andare sul sito di Eurospin Viaggi, registrarsi e caricare una foto rappresentativa delle proprie vacanze, indicare dove è stata scattata e scegliere un colore che la rappresenta.  

Le foto, una volta approvate saranno visibili sul portale di Eurospin Viaggi.

Affrettatevi perché il concorso “Il colore della tua estate” termina il 15 Settembre.

Al termine del concorso l’immagine migliore, più creativa e rappresentativa verrà premiata da una giuria con un buono viaggio da 2000 euro con Eurospin Viaggi.Il 2, 3, 4, 5 classificato riceveranno come premio di consolazione buoni per la stampa di foto del valore di 25 euro.

Forse partecipare ci aiuterà a superare la depressione da ritorno delle vacanze, ma ancora di più vi permetterà di conosce (se già non lo conoscevate) un ottimo portale di vendita online di vacanze.Io non lo conoscevo e sono rimasta piacevolmente sorpresa.

Eurospin Viaggi fornisce ai propri clienti viaggi di qualità al miglior prezzo.

Così come per i supermercati, l’obiettivo è quello di assicurare al cliente il massimo risparmio senza dover rinunciare alla qualità.

Il sito offre tantissime opportunità vantaggio per le famiglie, basta pensare che oltre il 90% delle offerte hanno formula bimbo gratis fino a 7-8 anni o sconti e riduzioni fino al 50% dai 7-8 anni in su.
E una volta prenotato Eurospin Viaggi ti assicura di non trovare nessuna sorpresa nel conto finale.
I suoi preventivi infatti non nascondono sorprese: su nessun pacchetto sono previsti costi aggiuntivi di iscrizione e/o prenotazione, tasse aeroportuali o portuali.

E chi prenota con largo anticipo potrà usufruire di sconti fino al 20% e numerosi vantaggi.

Insomma cosa aggiungere… è già ora di andare a sbirciare per le prossime vacanze e tentare di vincerne una… o male che ci vada, di prenotare la prossima con un bello sconto #eurospinviaggi!
#ilcoloredellatuaestate #ad
Back to school 042

Settembre is the new Gennaio, per chi va a scuola, o ha figli che vanno a scuola!!

Sì perché a metà settembre inizia il nuovo anno scolastico e non ci si può certo fare trovare impreparati e disorganizzati il primo giorno di scuola!

Zaino, grembiuli, astuccio, matite, tutto deve essere già pronto fin dal primo giorno sui banchi!

E così prima del suono della campanella inizia per noi mamme la caccia al tesoro del materiale scolastico necessario.

Io personalmente preferisco comprare tutto in un’unica soluzione, o meglio, preferisco affidarmi ad un negozio dove potere trovare tutto il materiale scolastico che serve alle mie bambine, che ovviamente sia di qualità e a buon prezzo, senza dovere girare come una pazza per 100 negozi alla ricerca di un pezzo di qua e un altro di là!

Per le mamme ( e i babbi) del panorama milanese, la risposta è il Fiordaliso, uno tra i centri commerciali più rinomati: 130 negozi dei migliori brand tra cui abbigliamento, accessori, beni per la casa e la persona, libri e sì, cartoleria.

Al suo interno poi trovate anche la mitica Iper la grande i, con la sua ricca e super vantaggiosa offerta per il materiale scolastico.

E per ottimizzare ancora di più, dopo avere preso tutto per un perfetto ritorno a scuola, possiamo approfittarne per un po’ di shopping per gli outfit autunnali dei nostri bambini, e perché no, anche dei nostri!

Se i bambini hanno bisogno di scaricarsi un pochino sarà obbligatoria la tappa all’Area Bimbi, e quando avranno fame risolverete con un gelato nell’Area Food.

A questo punto un regalino per la mamma è assolutamente meritato!

Se vi rimane ancora un po’ di energia (e lo shopping per mamma serve anche a quello, a ricaricare le batterie) potete approfittarne per un po’ di spesa da Iper la grande i, dove troverete la nuova gastronomia pronta ad aiutarvi per cena con ottime ricette pronte da gustare… perché dopo una giornata così non avrete mica ancora l’energia per preparare da mangiare??

Questo weekend poi troverete una bellissima sorpresa al Fiordaliso: sabato 8 e domenica 9 arriva il Winx Talent & Glitter Tour, due giorni dedicati alle fate più amate dai bambini.

Troverete tantissimi laboratori, Smart game, spettacoli e due incredibili Meet & Greet con Bloom, Stella, Flora, Tecna, Musa e Aisha.

Carolina impazzirebbe!

Le Winx, incontreranno il loro pubblico in un grande evento dal vivo ricco di giochi, musica e magia!
In questa occasione poi ci sarà anche il casting per trovare nuovi talenti tra i 4 e i 12 anni.

Le Winx stanno infatti cercando nuovi aiuti!

All’evento sarà presente anche la nuova Influener ufficiale del centro commerciale, Elvira Barile, vincitrice di Born To Be Influencer.

Il centro Fiordaliso si trova a Rozzano, in Via Curiel 25 (uscita 7bis della Tangenziale Ovest direzione centro commerciale).

/#ccfiordaliso #ilmiopreferito #fiordaliso #ad
squishy fai da te

Sabbia, mare, sole, quanto ci hanno fatto fantasticare queste parole durante l’inverno??
 
Quante volte abbiamo contato sul calendario i giorni che mancavano alle vacanze?
 
Quanti conti alla rovescia abbiamo fatto!

Ed eccoci qui, non manca niente, ci sono le vacanze, la sabbia, il mare  e il sole!

Ma com’è che allora Carolina piange?
 
Perché Cecilia urla?

Perché stanno llitigando?

Perché si sono insabbiate tutte che devo ancora mettergli la crema e finirò per impiastricciarle tutte come neanche l’amalgama di un muratore?

E perché hanno fame, sete, sonno, caldo e freddo e tutto nello stesso momento?

Capita a tutte no?

Abbiamo desiderato ardentemente le ferie per poi scoprire che con i bambini, così rilassanti poi non sono!!!

Ecco allora come creare un perfetto anti-stress in spiaggia!!

Non so se poi schiacciarlo o strizzarlo servirà a qualcosa, ma di sicuro vi regalerà una ventina di minuti liberi la sua preparazione!!

Ecco allora come realizzare il vostro Squishy fai da te anti-stress!

E se invece avete lo stress da rientro e non siete più in spiaggia... no problem!!
Basterà sostituire la sabbia con la farina!!

Ricetta Squishy fai da te

Ingredienti:
Palloncini
Sabbia o farina
Una botttiglia di plastica
Pennarello indelebile

Procedimento: 
37787436_10216572328922691_3375165363405717504_n

Tagliate il collo di una bottiglia di plastica in maniera tale da ottenere un imbuto.
Agganciate il palloncino alla bottiglia.
37833775_10216572328722686_8987201977205129216_n

Versate la sabbia (o la farina) dentro il palloncino fino a riempirlo.
37787892_10216572327682660_3382853402110197760_n
 Chiudete il palloncino con un nodo.




37777248_10216572327282650_1533550268111650816_n

Con il pennarello disegnate una faccia buffa e lasciate asciugare.

Preparatevi ora a tirarlo, strizzarlo, schiacciarlo come vi pare!!

37746607_10216572325922616_1530835140110974976_n

37796237_10216572325042594_4754097105214111744_n

37749296_10216572326482630_8788893024932331520_n

37753933_10216572324442579_2765998147380445184_n
insalata di riso

L'insalata di riso è uno dei piatti dell'estate e io continuo a prepararla finchè le temperature la rendono gradevole!
E' un piatto intellingentissimo perché con i giusti ingredienti è nutriente e bilanciato, sazia, si può preparare in anticipo ed è adatto a praticamente a tutti!!

Attenzione però perché seconda di cosa utilizzeremo per condirla possiamo trasformare la nostra insalata di riso in un piatto super buono e super sano, oppure in un mattone ipercalorico!

Voi cosa preferireste?
Ecco allora i 10 trucchi per un'insalata di riso super buona e super sana: 

1. Non sciacquate il riso sotto l'acqua fredda. Raffreddatelo lasciandolo allargato in una ciotola. Se lo sciacquate sotto l'acqua rischiate solo di togliergli il sale aggiunto nell'acqua di cottura, rendendolo sciapo.

2. Scolate il riso due minuti prima del tempo effettivo di cottura. 
In questo modo otterrete chicci perfetti e staccati e non rischierete l'effetto pappone. Il riso infatti finchè è caldo prosegue ancora la sua cottura.

3. Aggiungete il succo di mezzo limone spremuto insieme all'olio di oliva per condire. 
Oltre ad avere un uteriore apporto di vitamina C (perfetta per assorbire il ferro presente negli alimenti) darà un sapore buonissimo al riso.

4. Non usate il riso bianco, che è stato privato di tutti i suoi nutrienti ed ha un picco glicemico altissimo. Utilizzate il riso-semi integrale e nessuno si accorgerà della differenza. 

5. Non esiste solo il riso! Variate le vostre insalate con orzo, miglio oppure quinoa! 

6. Approfittate delle insalate di riso per aggiungere tante verdure! Io uso una base di "qualcosa di buono e saporito" tipo tonno o i condiriso leggeri, e poi tante verdure grattugiate o tagliate a dadini piccoli. 

7. Come sopra aggiungete i legumi. Borlotti o cannellini lessati sono perfetti, e come al solito il mix cerali + legumi creerà un piatto nutrizionalmente completo! 

8. Preferite sempre un condiriso leggero e leggete sempre bene gli ingredienti prima di sceglierlo. 

9. Per i vostri condimenti (olive, tonno, condiriso, cannellini, borlotti, sott'olio e sott'aceti) preferite sempre le confezioni in vetro. Sciacquate poi sempre i condimenti dalla loro acqua.

10. Per i bambini che non amano tanti "mischioni" lasciate una parte di riso (o altro cereale) freddo condito con solo olio extra vergine di olive e tante ciotoline con i vari condimenti da aggiungere. Non storceranno il naso e anzi assaggeranno qua e là creando il loro mix ideale. Intraprenderanno così la strada per iniziare a mangiare un po' di tutto.
cornetto algida fatto in casa
 
Dopo la ricetta dei gelati biscotto che hanno avuto un enorme successo (grazie a tutte voi che mi avete scritto e mandato le foto dei vostri buonissimi gelatini, sono felicissima vi siano piaciuti) ecco un'altra idea facile, sana e veloce per gustarci dei gelati buoni e genuini!

Che i gelati che troviamo nel banco freezer non siano il massimo ormai lo sappiamo (basta leggere l'eticchetta!).
Ma sappiamo anche che un'estate senza gelato non è una vera estate, e quindi in qualche modo dovremo fare!!

Da provare assolutamente, vi basterà comprare una confezione di panna fresca e quei piccoli coni gelato che vendono come palettine per dessert!
Io li ho trovati in tutti i supermercati e come ingredienti non avevano assolutamente nulla di strano, perciò hanno superato la prova controllo qualità.

Ovviamente nulla vi vieta di utilizzare i coni grandi!

Vi lascio con la ricetta del Cornetto Algida fatto in casa... e buona estate!!

Leggi anche Ricetta gelato biscotto senza gelatiera

Ingredienti Cornetto Algida fatto in casa:
250g di panna fresca
20g di zucchero a velo
50g di cacao fondente più due quadretti da tritare per il topping
10 nocciole
 Cornetti 


Procedimento cornetto Algida fatto in casa:
Per prima cosa dobbiamo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria per creare il golosissimo fondo del cornetto.
Quando il cioccolato si sarà sciolto mettete i coni in un bicchierino in modo che stiano dritti e con un cucchiano rovesciatene un po' nel fondo, e attendete che si solidifichi.

Nel frattempo montate la panna freasca a neve ferma (per montare perfettamente la panna mettete il recipiente in cui la monterete mezzora prima in freezer insieme alle fruste, e togliete la panna dal frigo solo al momento di utilizzarla. Usare tutto molto freddo è il trucco per montare la panna più velocemente e facilmente).
Aggiungete lo zucchero a velo e mescolate dal basso verso l’alto per amalgamare e non smontare la panna.

ricetta gelato biscotto senza gelatiera 07ricetta gelato biscotto senza gelatiera 08
Avvolgete il cono con la carta da forno e bloccatela con una pinzatrice.
Con un cucchiaio versate la panna dentro al cono di carta da forno, prima fino a riempire tutto il cono biscotto, poi fino a formare la parte superiore del gelato del nostro cornetto. 

Livellate con un cucchiaio e aggiungete del cioccolato fondente e delle nocciole tritate con il coltello.
Riponete in freezer per almeno un paio d'ore, ed i cornetti Algida fatti in casa sono pronti!
Si conservano un mese in freezer, ma anche in questo caso non ci arriveranno mai!!

imparare a scrivere il proprio nome

Come insegnare ai bambini a scrivere il proprio nome?

Forse un modo potrebbe essere proprio quello di lasciare che i bambini imparino a scrivere il proprio nome giocando in autonomia?

E questo gioco, può fare al caso nostro!

Cecilia ha imparato a scrivere il suo nome prima ancora che a me venisse in mente di insegnarglielo e prima che le maestre dell’asilo lo proponessero come attività.

Anzi sono state proprio le maestre a raccontarmi che Cecilia consegnava i suoi disegni già “firmati” e non c’era più bisogno che loro lo facessero.

Carolina ha iniziato a dimostrare presto  interesse per lettere e numeri, e penso che questo capiti spesso ai bambini piccoli che hanno fratelli o sorelle che vanno a scuola.

Così a volte nel pomeriggio mentre Cecilia faceva i compiti, Carolina chiedeva di fare i compiti anche lei, e si metteva a scrivere lettere o geroglifichi sparsi per il foglio.

Tra parentesi, non so se anche per voi sia così, ma quando Cecilia deve fare i compiti c’è anche sempre il problema di cosa far fare a Carolina.

In generale non posso lamentarmi, anzi forse sono più i sensi di colpa che mi vengono perché nella parte del pomeriggio viene più seguita Cecilia di Carolina, che le volte in cui Carolina ha fatto dispetti o ha “disturbato” la sorella che faceva i compiti.

Ormai è un’abitudine consolidata, e quindi la maggior parte delle volte trova da sola cosa fare, e spesso proprio lei sceglie un’attività da fare nel tavolo della sala di fianco alla sorella che fa i compiti.
Altre volte chiede esplicitamente lei di fare i compiti, e allora disegna, o scegliamo un disegno da colorare, o facciamo qualche gioco “educativo” con lettere o numeri, come questo!

Ora Carolina sa copiare piuttosto bene il proprio nome se lo vede scritto, ma ancora deve memorizzarlo!

Infatti prima ancora di imparare a scrivere il proprio nome per i bambini è importante memorizzare visivamente come si scriva il proprio nome.

E questo gioco ha lo scopo di insegnare proprio da quali lettere e in quale ordine è composto il proprio nome!

Realizzarlo è veramente molto semplice e non avrebbe bisogno di grandi spiegazioni.

Io ho creato due PDF da scaricare e stampare dove potete trovare la griglia dove scrivere le lettere che compongono il nome e la tabella del nome per intero.

Se il nome del vostro/a bambino/a è più corto di 8 lettere, ne userete una parte, se è più lungo ne userete due (e ovviamente vi serviranno due basi delle Lego Duplo).

37694814_10216550774863853_4977178277799002112_n(1)

Potrete fare ancora prima e non stampare niente, e scrivere semplicemente le lettere direttamente sul mattoncino, con un pennarello indelebile.

Se non volete “rovinare” il mattoncino (anche se in realtà anche il pennarello indelebile viene via), potete proteggere la parte della plastica del mattoncino Lego Duplo con dello scotch trsparente.

Oppure utilizzare lo scotch di carta e scriverci sopra con un qualsiasi pennarello.

L’unica cosa importante invece è che la scritta del nome sotto al mattoncino sia della stessa dimensione della scritta sui singoli mattoncino, ovvero che il bambino riesca a posizionare ogni lettera davanti alla lettera effettiva della scritta dietro (è più semplice farlo che spiegarlo!).

37716336_10216550772463793_1850831188873183232_n(1)

Consegnatelo semplicemente nelle mani del vostro bambino, spiegategli che sopra c’è scritto il suo nome e leggete le lettere che lo compongono, e lasciate che si diverta a comporlo e ricomporlo!

Qui trovate dove scaricare la tabella per il nome intero.

Qui trovate dove scaricare la tabella per le singole  lettere.

Ovviamente il gioco si presta anche a tante varianti. Potrete utilizzarlo non solo per imparare a comporre il proprio nome, ma anche con tante lettere e dei nomi pre-stampati da “ricostruire”!

IMG_2772IMG_2773
IMG_2774IMG_2776
Implantologia_03

Chi di voi ha messo l’apparecchio ai denti da bambino o ragazzo alzi la mano?

Io ho messo l’apparecchio in prima media.

Ricordo che quando non lo avevo, e tante mie amiche e amici sì, lo desideravo anche io! Quanto si può essere sciocchi per sentirsi simili o emulare gli altri?

Infatti dopo averlo messo ho cambiato idea molto in fretta, ed ho capito che anche se era per il mio bene, mettere l’apparecchio non era certo una cosa da desiderare.

Io l’ho messo solo nell’arcata superiore, un nuovo modello (ai tempi) di apparecchio che doveva essere trasparente ma che in realtà era di un colore che tirava al giallo e quindi o si vedeva o sembrava che avevo i denti sporchi.

Devo dire che però ha fatto il suo dovere e i denti dell’arcata superiore sono perfettamente dritti, ma ahimè due dentini dell’arcata inferiore negli anni invece si sono mossi e sono un po’ storti.

Ma sono sincera, ora da adulta non avrei assolutamente voglia di rimettere lo stesso trabiloco che avevo da piccola!

Non ero però a conoscenza di un nuovo trattamento che consente di curare le malocclusioni, cioè 'l’errata chiusura delle arcate dentali, con la stessa efficacia e tempi delle tecniche classiche, ma con innumerevoli vantaggi, primo tra tutti il fatto di essere invisibile: l'INVISALIGN.

In pratica, Invisalign allinea i denti tramite l'uso di mascherine invisibili rimovibili.

Le mascherine, una volta applicate, risultano invisibili e possono essere rimosse per consentire al paziente di mangiare ed effettuare una corretta pulizia dei denti.

Queste mascherine vengono costruite in maniera personalizzata, attraverso lo studio di radiografie, foto, e impronte del paziente.

Il programma Invisalign si avvale della più moderna tecnologia digitale, permettendo al medico e al paziente di pianificare e visualizzare al computer tutte le fasi degli spostamenti dentari sino al risultato finale del trattamento. 

Perciò i denti tornano a posto, senza dovere mettere nessun apparecchio fisso.

Potete trovare questa innovativa tecnologia presso il Centro Medico Vesalio, il polo medico di riferimento regionale e nazionale nell’ortodonzia e dell’ortodonzia estetica.

Il Centro Clinico Odontoiatrico, coordinato dall’esperienza venticinquennale del Dott. Finotti, si avvale di un’equipe di circa 22 professionisti medici- chirurghi e odontoiatri specializzati nelle diverse branche dell’odontoiatria, per offrire un servizio completo a copertura di tutte le esigenze odontoiatriche del paziente.

Basta pensare che il Centro Medico Vesalio è il più importante centro italiano specializzato nella cura della piorrea o paradontite.

Trovate una spiegazione molto migliore della mia, nel video dell'intervista al Dottor Finotti, Direttore Sanitario del Centro Medico Vesalio, che si avvale di un’equipe di circa 22 professionisti medici- chirurghi e odontoiatri specializzati nelle diverse branche dell’odontoiatria, per offrire un servizio completo a copertura di tutte le esigenze odontoiatriche del paziente.



#CentroMedicoVesalio #ad
Dolcetti cocco e ricotta senza cottura

Voi o i vostri bambini avete voglia di un dolcetto ma avete poca voglia di mettervi ai fornelli?

Avete invitato degli amici ma non avete tempo di preparare qualcosa di buono?

Ecco un’idea super golosa e sfiziosa, facilissima e velocissima da preparare!

Richiede solo 3 ingredienti: ricotta, cocco e un (poco) zucchero.

Io ho utilizzato lo zucchero grezzo di canna, ma vengono benissimo e buonissimo anche con lo zucchero integrale di canna. L’unica differenza sarà un colore un po’ più scuro dei dolcetti, e un retrogusto caramellato veramente delizioso.

Per una riuscita migliore, in entrambi i casi, io vi consiglio di tritare (velocemente) più finemente lo zucchero, mettendolo semplicemente in un mixer per pochi secondi.

Per il resto la ricetta è veramente semplice, perfetta da preparare con i bambini!

Loro si divertiranno molto a creare le polpettine rotolando piccole porzioni di impasto tra i palmi delle dita, e si divertiranno altrettanto a leccarsi le dita!

Si conservano in frigo e ai nostri compleanni non mancano mai!!

Come al solito la ricotta (io scelgo quella magra) si rivela versatilissima in cucina!

Cliccate qui se volete leggere tutte le ricette con la ricotta, sia dolci che salate! Sono veramente tantissime!

I miei trucchi e consigli per rendere i dolcetti cocco e ricotta senza cottura super buoni e super sani sono:
  • Non abbondare con lo zucchero (come in tutte le ricette che si trovano on line): la ricotta appena zuccherata è deliziosa, il cocco le dà quel tocco esotico delizio ed il piatto è pronto! Non c’è alcun bisogno di usare enormi quantità di zucchero e di assuefarsi al suo sapore. Se così farete voi e soprattutto i vostri bambini, troverete stucchevoli la maggior parte dei dolci artefatti e confezionati, a favore di sapori più genuini e più sani.
  • La proporzione per la ricetta dei dolcetti cocco e ricotta, se volete farne di più o di meno delle quantità che vi ho indicato, è stesso peso di cocco e ricotta e circa 1/4 di zucchero. Per avere la vostra dose di zucchero perfetta come al solito aggiungetene un po’ alla volta e assaggiate!
  • Utilizzate il cocco grattugiato bio: è molto più buono e non ha conservanti. Controllate insomma che gli ingredienti del cocco grattugiato che comprate siano solo: cocco grattugiato!
  • Dato che sono molto veloci da preparare e facili, e i bambini vi aiuteranno molto volentieri, teneteli sempre a mente per merende, golosi dolcetti fine pasto per occasioni speciali e per buffet e compleanni!
  • Usate una ricotta magra, buona come la classica ma più leggera!
  • Un’idea ancora più golosa é fondere del cioccolato fondente a bagnomaria e decorare i dolcetti pronti con alcune strisce di cioccolata, facendola cadere sopra aiutandosi con un cucchiaino.
14689197_10210649966947343_33537543_o

Ricetta dolcetti cocco e ricotta senza cottura

Ingredienti dolcetti cocco e ricotta senza cottura:
200g di ricotta magra
200g di cocco grattugiato
40g di zucchero di canna grezzo o integrale

Procedimento dolcetti cocco e ricotta senza cottura:
14689307_10210649970347428_1610456246_o
Scolate la ricotta dall’eventuale liquido e mettetela in una ciotola. Schiacciatela con una forchetta, aggiungete il cocco grattugiato e mescolate. Aggiungete lo zucchero (un po’ alla volta se volete regolarvi con il vostro gusto), fino ad ottenere un composto omogeneo.

14647282_10210649969827415_188130349_o
Prendete piccole porzioni di impasto e ottenete una specie di polpetta rotolandolo sul palmo delle mani.
Ripassatelo nel cocco grattugiato e disponete il dolcetto su di un piatto o su un pirottino da cioccolatino.
Andate avanti fino ad esaurimento dell’impasto.
Si conservano in frigo per un paio di giorni.
assistenza casa fb


I guasti in casa, a chi non sono mai capitati?
Quando si diventa genitori o semplicemente padroni di casa, si inizia ad avere a che fare anche con questi gioiosissimi eventi.

Che ovviamente a me capitano sempre quando sono sola!

O la sera.

O la domenica.

Quello che ognuno di noi quindi fa quando capita un guasto ad un elettrodomestico, o alla caldaia o al condizionatore è:

1. Imprecare.

2. Spingere tasti a caso, verificare che non sia andata via la corrente, spingere altri tasti a caso, e controllare le batterie dei vari telecomandi siano a posto.

3. Imprecare.

4. Chiamare un tecnico, spiegare il guasto e prendere appuntamento.

5. Imprecare.

6. Aspettare l’arrivo del tecnico.

7. Imprecare.

8. Pagare il conto del tecnico.

9. Imprecare.

Quello che però spesso ci attanaglia è il dubbio di avere chiamato un tecnico effettivamente valido, il non essere state fregate, e il non avere chiamato il tecnico per niente.

Alcune volte infatti si scopre che il guasto è semplicissimo (e per fortuna!), ma risulta comunque una bella scocciatura pagare la chiamata per una cosa che avremmo potuto risolvere tranquillamente anche noi, magari solo con l’aiuto verbale di qualcuno, anche al telefono.

Altre volte, non conoscendo nessuno, ci affidiamo al primo tecnico trovato dopo una ricerca on-line o sule pagine gialle, che può risultare magari non all’altezza o può lasciarci il dubbio di averci infilato qualche magagna che in realtà non c’era. Tanto chi ci capisce qualcosa?

Per questo io mi sono iscritta ad un servizio molto utile: Prontissimo Casa di Assistenza Casa, un servizio di assistenza telefonica tramite numero dedicato per la risoluzione di malfunzionamenti in ambito domestico, in particolare in ambito idraulico, elettrico, gas, riscaldamento, condizionamento e climatizzazione, serrature e vetri. Il servizio di assistenza telefonica può essere richiesto h 24/24 e giorni 7/7 anche nei giorni festivi.
ig

Se il problema non si riesce a risolvere tramite support telefonico (alcuni guasti si risolvono già in chiamata evitando l’intervento), ho la possibilità di accedere alla rete di artigiani specializzati e di potere prendere appuntamento con uno di loro, che arriverà entro due ore dalla mia chiamata. Ovviamente il pagamento dell’intervento sarà a carico mio ma, per il primo intervento, la prima ora di lavoro sarà scontata del 50%.

La rete di artigiani di Assistenza Casa è costituita da 1400 artigiani qualificati che opera in tutta Italia. 

La novità è che #ProntissimoCASA è un servizio che Assistenza Casa ha messo in promozione gratuita per 1 anno verso tutti noi, per registrarvi e maggiori informazioni cliccate qui.
ricetta gelato biscotto senza gelatiera

Amanti del gelato e golosi come me, grandi o piccioni che voi siate, ecco il miglior biscotto gelato che possiate mangiare il città: il gelato biscotto che si prepara senza gelatiera e con soli 3 ingredienti! 

Poi si mette in frigo, e in un paio d’ore avrete un biscotto gelato buonissimo, super salutare, senza schifezze o ingredienti strani, e che si manterrà in freezer per un mese (ma vi avverto non ci arriverà mai!).

Sì perché se noi adulti spesso rinunciamo al gelato per problemi di linea, per i bambini, sempre molto più attivi di noi, ci sembra possa essere un’ottima merenda

Certo, piuttosto zuccherina, ma comunque genuina e nutriente!

In realtà quello che preoccupa me dei gelati confezionati (e purtroppo ahimè tante volte anche di quelli spacciati per artigianali) sono gli ingredienti, tutt’altro che genuini e nutrienti!

Prendete un gelato qualsiasi dal banco frigo e provate a leggerne gli ingredienti, e vedrete che la lista sarà molto più lunga di quella che vi potevate aspettare!

E che molto molto spesso saranno presente gli ingredienti che non vorremmo vedere nei prodotti per i nostri bambini (e a dire la verità, anche per noi!!): la panna ormai è una rarità così come il latte, presenti sempre in piccole quantità a favore del latte in polvere, e poi olio di palma, emulsionanti, addensanti, coloranti e l’onnipresente e schifosissimo sciroppo di glucosio!

Io nutro una gigantesca antipatia verso lo sciroppo di glucosio, perché è uno dei peggiori ingredienti che possiamo trovare in un prodotto confezionato, e ahimè ormai è quasi dappertutto!

Si perché lo sciroppo di glucosio, usato massicciamente nei prodotti alimentari confezionati, è considerato come uno responsabili dell’aumento dell’obesità infantile e una delle cause decisive dell’epidemia di diabete di tipo 2, che purtroppo è in continuo aumento. Una delle cosiddette “malattie da civilizzazione”.

Perciò ovviamente io cerco di evitarlo come la peste, ma mi rendo conto che nei gelati è praticamente impossibile!

Questo perché lo sciroppo di glucosio per l’industria alimentare è un ingrediente che presenta tantissimi vantaggi: è infatti molto più economico dello zucchero, ed è molto versatile perché rende gli impasti più morbidi, funge da conservante e nei gelati ad esempio possiede un’azione anticongelante.

Torneremo a parlare dello sciroppo di glucosio e di quali gelati scegliere quando si è in spiaggia, al bar o a passeggio, ma intanto possiamo goderci questi buonissimi gelati biscotto super buoni e super sani.


Come base io utilizzo due tipi di biscotti: o i biscotti al cacao Alce Nero o i Magretti Galbusera, percorso salute.

Entrambi hanno ottimi ingredienti, per questo sono uno dei prodotti confezionati che tengo sempre in dispensa (sì perché non è che non c’è nessun prodotto valido sugli scaffali dei supermercati! Per fortuna chi ancora fa le cose bene c’è! Basta leggere con attenzione le etichette!) e si prestano benissimo come  base per il gelato biscotto.

I biscotti Alce Nero li preferisco perché sono quasi impeccabili: usano tutti ingredienti biologici e la lista degli ingredienti è praticamente uguale alla lista di un qualsiasi biscotto che potrei fare in casa, niente di più niente di meno. Unici due appunti da fare: mi piacerebbe che utilizzassero una farina semi-integrale per tutti i biscotti, e già che ci siamo, che la confezione si riciclabile (quella di adesso va nell’indifferenziato).

I Magretti Galbusera, percorso salute sono un altro ottimo biscotto, sia per il sapore che per gli ingredienti. Se anche a loro vogliamo fare un appunto, mi piacerebbe che fossero preparati con ingredienti biologici, o almeno la farina, essendo fatti con farina semi integrale.

Ma ovviamente in entrambi i casi sono osservazioni fatte per trovare il pelo nell’uovo, perché se tutti i prodotti confezionati fossero come quelli citati qui sopra, sarebbe un paradiso!

Vi lascio anche la foto degli ingredienti e dei due prodotti, se non li conoscete e volete provarli anche voi!






Ma veniamo ora alla ricetta del gelato biscotto che conquisterà voi e i vostri bambini!

Questa si potrà essere una merenda golosa e salutare, che potrete concedervi anche voi senza rovinare la temuta prova costume!

ricetta gelato biscotto senza gelatiera 30

Ricetta gelato biscotto senza gelatiera

Ingredienti gelato biscotto senza gelatiera:
250g di panna fresca
20g di zucchero a velo
Crica 40 biscotti*
Io uso i biscotti al cacao Alce Nero o i Magretti Galbusera, Percorso Salute
Opzionale
40g gocce di cioccolata fondente (o 40g cioccolata fondete tagliata al coltello)

Procedimento gelato biscotto senza gelatiera:
ricetta gelato biscotto senza gelatiera 03ricetta gelato biscotto senza gelatiera 04
Montate la panna a neve ferma (per montare perfettamente la panna mettete il recipiente in cui la monterete mezzora prima in freezer insieme alle fruste, e togliete la panna dal frigo solo al momento di utilizzarla. Usare tutto molto freddo è il trucco per montare la panna più velocemente e facilmente).
Aggiungete lo zucchero a velo e mescolate dal basso verso l’alto per amalgamare e non smontare la panna.
Se vi piace aggiungete le gocce di cioccolata e mescolate di nuovo.
Prendete un biscotto, farcitelo con la panna e richiudetelo con un altro biscotto.
Andate avanti fino ad esaurimento della panna.
Il mio consiglio è quello di non farcirli con troppa panna, verranno ugualmente buonissimi e più leggeri.



IMG_6966

 La scuola è ormai finita e anche la chiusura della scuola materna è alle porte.

Astucci, quaderni e libri scolastici sembrano archiviati per un bel po’ a favore di costumi, giochi e sandalini.

Ma c’è qualcosa di scolastico, che in realtà non va in vacanza mai: lo zainetto.

Lo zaino infatti è un amico inseparabile per molti bambini, per avere con sé i loro giochi preferiti, i fogli e i colori sempre pronti, o il peluche del cuore.

Cecilia e Carolina amano avere il loro zaino o la loro borsa, e ne sono gelose. Infatti ognuno ha le sue, e non le scambiano!

Capita di vedere bimbi piccolini con zaine e borsette, a volte più grandi di loro, e in quella borsa io ci vedo proprio un passo in avanti per la crescita, un segno di un ulteriore passo verso l’indipendenza e il volere fare da soli.

Perciò lo zaino o la borsa, è uno di quei regali sempre graditi e utili ai bambini, di tutte le età.
La cosa importante è che però lo zaino sia di qualità, e non si rompa dopo i primi (mal)trattamenti dei bambini!

Per questo voglio parlarvi di un e-commerce dove potete trovare zaini scuola di ottima qualità e design, a prezzi convenienti: Caron.

IMG_6974

Caron si occupa di accessori per la scuola, zaini per la scuola e zaini per il tempo libero.

L’esperienza acquisita negli anni, gli ha permesso di essere presenti su tutto il territorio nazionale con una rete di distribuzione che copre ogni regione.  

Caron è l'unico distributore ufficiale per l’Italia della Totto, un’azienda leader in Spagna per la vendita di zaini scuola, zaini alpini, borsoni sport, borse e zaini work, contraddistinti da un’altissima qualità sia per la scelta dei materiali che per la cura del design. Da circa 10 anni poi è distributore di prodotti licenziati Disney.

Vi consiglio di visitare l’e-commerce Caron per vedere le super offerte ci sono in questo momento.
Se i vostri bambini iniziano la prima elementare a settembre, oppure hanno bisogno di cambiare zainetto, sono sicura che troverete lo zaino dei loro sogni. E sono sicura che lo zaino trovato sarà on-line ad un prezzo davvero conveniente!

E non è finita, perché per voi c'è un ulteriore codice sconto del 20% per l'acquisto di uno zaino scuola.
Basta inserire il codice sconto TOTTO2018 al momento dell'acquisto on-line!

Fate un giro sul sito e mi saprete dire!

IMG_6971