Il curry è una spezia che amo, ma che ogni tanto dimentico.

Forse perché delle mie due bambine solo Cecilia la adora mentre a Carolina non piace (spero sia una cosa dovuta all'età), o forse perché la routine della cucina quotidiana a volte tende ad appiattirci.

Però ogni tanto mi viene proprio voglia di qualcosa al curry!

Ieri avevo cotto il miglio e dovevo pesare a qualcosa con cui accompagnarlo, avevo voglia di curry, e avevo poco tempo per cucinare, così ho pensato di utilizzare i cannellini già cotti nel vetro e di creare un delizioso connubio con il curry!

Volendo potrete preparare la stessa ricetta con i cannellini secchi, avendo ovviamente cura prima di eseguire l'ammollo e di lessarli in acqua.

Leggi anche: Bignami dei legumi: l'ammollo e come renderli più digeribili

Anzi a dire il vero la ricetta si sposa benissimo sostituendo i cannellini ad altri legumi, come ad esempio i borlotti o i ceci.

Per preparare infatti questi fagioli al curry si usano i cannellini già lessati, e il trucco per creare una salsina che avvolgerà quello che volete accompagnare (l'ideale è secondo me qualcosa tipo riso, miglio, quinoa, ecc) è prenderne un paio di cucchiai verso fino cottura e frullarli.

Il risultato è buonissimo, tanto quanto è semplice e sano, senza l'aggiunta di nulla di strano!

Ne approfitto anche per ricordarvi la ricetta della salsa al curry light che abbiamo cucinato un milione di volte l'inverno scorso, per cui io e Cecilia andiamo matte!

Vi lascio allora con la ricetta dei fagioli cannellini al curry!


Ricetta dei fagioli cannellini al curry


Ingredienti fagioli cannellini al curry
(per 4 persone)
400g di fagioli cannellini lessati (o borlotti o ceci)
4 cipollati o 1 cipolla
curry
2 cucchiaini di dado vegetale fatto in casa (oppure un dado vegetale)


Procedimento ricetta dei fagioli cannellini al curry

Mettete un pentolino con l'acqua a bollire. Tritate finemente la cipolla, aggiungete un cucchiaino di olio extra vergine di oliva e due di acqua e mettete sul fuoco. Quando la cipolla sarà appassita aggiungete i cannellini, lasciate insaporire e poi aggiungete un po' di acqua calda, il dado vegetale e una spolverata di curry. 



Cuocete una decina di minuti assaggiando per vedere se c'è bisogno di ulteriore curry. Negli ultimi minuti di cottura prelevare un paio di cucchiaiate di cannellini e frullateli fino a ridurli in crema, e poi riaggiungeteli ai fagioli. Cuocete ancora un minuto e i fagioli cannellini al curry sono pronti. 







Scettici del cavolfiore, a me!
Sì perché di solito si richiama gli amanti di un eventuale ingrediente per proporre una ricette che esalti e celebri il suddetto ingrediente, invece oggi no, voglio proporvi una ricetta che di sicuro piacerà tantissimo a chi già ama il cavolfiore, ma che potrebbe conquistare anche chi il cavolfiore lo evita con piacere!

E in più quella del cavolfiore è una ricetta veramente salutare!

Sì perché a volte si vedono ricette che promettono di fare amare tutte le verdure ai bambini, cavolfiori compresi, e poi vai a leggerle e magari ci sono due chili di formaggio, uova, burro e chi più ne ha più ne metta, a fronte di magari due dimette di broccolo!

Insomma nella migliore delle ipotesi, ci saranno 50g di parmigiano per qualche verdurina che ovviamente il malcapitato che la assaggerà non la riconoscerà, perché il suo sapore sarà totalmente coperto e mascherato da cose più saporite, e meno salutari, in certe quantità!

Ecco questa non è una di quelle ricette fregone, è una ricetta facile, semplice, liscia e pulita che secondo me veramente può conquistare anche i palati più cavolfiore-diffidente!


Ed non ci abbiamo messo tante cose per nasconderlo, dobbiamo solo cambiare il modo di cuocerlo: al forno!

Poi basterà un giro d'olio, un pizzico di sale, le spezie che più vi piacciono (io non ho messo niente), e il gioco è fatto!

Per fortuna il cavolfiore qui piace abbastanza, marito escluso (ma sono una cattiva moglie perché a me interessa che lo mangino le bimbe!!!).

Comunque con questa ricetta lo mangia anche lui, perciò ... provate e mi direte!!!

Il cavolfiore al forno è buonissimo, ottimo come contorno ma anche per condire la pasta o un cereale tipo il miglio e la quinoa.

Ricetta cavolfiore al forno


Ingredienti cavolfiore al forno:
1 cavolfiore bianco

Procedimento:


Lavate il cavolfiore, eliminate le foglie e tagliatelo a pezzetti.
Metteteli in una ciotola. Conditeli con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, sale ed eventualmente le spezie che più vi piacciono.


Cuocete in forno caldo ventilato a 200° per 20.


Servite caldo. 













Santarcangelo di Romagna è un paese bellissimo molto molto vicino a dove abitiamo noi, lo conoscete?

Questo paese non è molto grande ma è speciale, perché è sempre vivo. In qualsiasi ora, in qualsiasi giorno dell'anno, con qualsiasi condizione meteorologica troverai sempre gente che passeggia tra le piazze, nelle viuzze e le scalinate che portano al centro storico.

Si vede subito che Santarcangelo è un paese amato anche dai suoi abitanti, perché ogni casa, palazzo o angolo è bello e curato! 

Non vi nascondo che è uno dei pochi posti dove mi trasferirei domani!

Quindi se avete in programma una vacanza qui in Romagna, ricordatevi che Santarcangelo deve essere una delle vostre mete!

E se volete una dritta su dove andare a mangiare, non possono non consigliarvi l'Arcangelo Pizzeria!

L'Arcangelo si trova esattamente nel centro di Santarcangelo, tra la prima scalinata per salire nel borgo vecchio e il bellissimo parco del Clementino.


Qui è possibile gustare le pizze proposte dalla casa - tutte preparate con ingredienti freschi e di prima qualità in base alla stagione, ma non solo, perché nel menù mare e terra si incontrano per piatti deliziosi!


Anche l'interno del ristorante è elegante ed accogliente: l'Arcangelo è infatti disposto su due livelli "a soppalco", con un mix armonioso di finestre decorate, illuminazione ricercata e colori decisi: la cornice perfetta una cenetta romantica, ma anche per una cena in famiglia,  o una tavolata di amici o colleghi!


 #Pizzerial'arcangelo #Santarcangelopizzeria #l'arcangelopizzeriarimini #ad









Prima di tutto, buon anno!!!
Perdonate i ritardo, queste mini cheesecake senza burro sono la prima ricetta che pubblico in questo 2019 e racchiudono in loro la colazione perfetta di passaggio dalla fine delle feste all'inizio delle diete e dei buoni propositi che non si sa quanto dureranno!!

Anche se in queste vacanze confesso di avere decisamente mangiato troppo, io non sono per le diete troppo restrittive dopo gli stravizi, perché so che fondamentalmente sono una gran golosa e che durerei molto poco!

Ma in queste cheesecake vi assicuro che c'è pochissimo peccato e tanto bontà, la giusta colazione per ripartire dopo le feste in questi due mesi che possono sembrare tra i più tosti dell'anno: Gennaio e Febbraio.

Non so voi, ma non sono mai stati i miei mesi preferiti: amo l'inverno quando arriva, i primi freddi, i maglioni, i cappotti, il camino acceso, l'attesa del Natale, gli addobbi.

Ma poi una volta arrivato il Natale, sarebbe bello avere una bacchetta magica e transitare in un paio di settimane verso la primavera, ma invece succede tutto il contrario.

Il freddo diventa ancora più freddo, siamo ancora nel pieno dell'inverno e cosa più grave di tutte, arrivano le influenze!!!!!

Questo è quello che a dire il vero mi ha fatto stare più in antipatia gennaio e febbraio negli ultimi anni! Da quando siamo entrati nel meraviglioso mondo della socializzazione con le bimbe, ovvero dall'ingresso dell'asilo della più piccola, qui è tutto in rimbalzarsi di virus, influenze e così via!

Tralasciati i mali di stagione però ora vi elencherò perché dobbiamo invece amare anche gennaio e febbraio!

Primo su tutti, ma questa è una cosa personale, il 28 febbraio è il compleanno di Carolina e questo ha fatto salire febbraio nella top ten dei mesi preferiti da quattro (oh mamma tra poco cinque) anni!

Ma a parte questo a febbraio inizia il Festival di San Remo (che una volta snobbavo ampiamente, e invece ho imparato ad amare grazie a Chicco, ed ora è un appuntamento atteso da tutta la famiglia! A proposito quest'anno va dal 5 al 9 febbraio), c'è San Valentino, ci si traveste per Carnevale (anche se quest'anno arriva il 3 marzo).

A gennaio invece.... mmmhhh a gennaio è più difficile!

A parte che siamo già quasi a metà gennaio, e poi no, ce l'ho, a gennaio ci sono le svendite, un po' di spinte che partono dai buoni propositi di inizio anno (e dai sensi di colpa di fine anno) e il 21 gennaio ci sarà un'eclissi lunare totale!!

Nella notte tra il 20 e il 21 gennaio infatti la luna si eclisserà totalmente, l’inizio è previsto per le 3,36, ma sarà pienamente visibile attorno alle ore  6,13, quindi è fattibile!

Tutto questo non vi ha convinto?

Be allora pensate se arrivasse veramente il caldo tra una settimana e dovessimo metterci tutti in costume... io non sarei assolutamente pronta per questa cosa così estrema!!!!

Tornando a queste cheesecake, io le trovo furbissime! Così in versione mini sono molto comode da preparare e ci aiutano poi a non esagerare!

Non contengono panna o mascarpone ma solo ricotta e yogurt. La bontà della crema dipende molto dalla qualità della ricotta che uttilzzerete, quindi usatene una buona mi raccomando!
E' comunque un'alternativa più sana alla classica Philadelphia che si usa tradizionalmente nella cheesecake.

Se proprio vi piace la Philadelphia sappiate che anche la Nonno Nanni ha creato il suo formaggio spalmabile, in versione biologica, e con latte italiano, anche se anche qui, come nella Philadelphia, tra gli ingredienti troviamo l'alginato di sodio, che è un addensante che viene utilizzato molto nell'industria alimentare dei gelati. Preferirei non ci fosse, essendo un addensante artificiale, che può influire nell'assorbimento del ferro, e infatti io ho optato per una buona ricotta!

E pensare che da piccola la Philadelphia era l'unico formaggio che mangiavo, insieme al Parmigiano!!

Altro consiglio, come base di tutte le vostre cheesecake vi consiglio di non utilizzare i soliti biscotti che si usano, ovvero i Digestive di McVities, perché se leggete tra gli ingrediente troverete anche olio di palma e sciroppo di zucchero parzialmente invertito, entrambi decisamente da evitare.

Potete usare invece i biscotti ColCuore Galbusera, che oltre ad essere buonissimi hanno una lista di ingredienti ineccepibile!  Questi biscotti appartengono alla linea Percorso Salute di Galbusera e ve ne avevo già parlato nella ricetta dei biscotto gelato fatto in casa e secondo me sono tra i più validi che si possono trovare al supermercato.

Vi lascio allora con la ricetta delle mini cheesecake senza panna, se le provate fatemi sapere!!


Ricetta mini cheesecake senza burro

Ingredienti:
Per la base:
160g di biscotti ColCuore Galbusera
80 gr di burro

Per la farcia:
320 gr di ricotta
100gr  di jogurt greco
2 uova
40g cucchiai di zucchero (io l’ho usato di canna)
2 cucchiai di succo di limone


Procedimento:

Sbriciolate finemente i biscotti, sciogliete il burro in un pentolino e impastateli insieme con un mestolo di legno. Distribuite questo composto sulla base di 10 pirottini per muffin (2/3 cucchiaini per pirottino, magari iniziate con 2 e poi fate un secondo giro con il composto rimanente) , spingendo bene con un cucchiaino per formare una base compatta. Metteteli in frigo una mezzoretta.



Frullate insieme la ricotta, lo jogurt greco, le uova, lo zucchero e il succo di limone, tutti in una volta, senza un ordine preciso.
Passata la mezz’ora tirate fuori i pirottini dal frigo e versateci la crema, 2/3 cucchiaiate per pirottino
Infornare a 180° (forno preriscaldato) 30 minuti.


Una volta sfornati e raffreddati togliete le tortine dai pirottini e guarnitele con abbondante di buona marmellata. Io ne ho usata una ai mirtilli.

Potete provare anche con una crema alla nocciola, del cioccolato o quello che la vostra fantasia suggerisce!
Conservateli in frigo fino al momento di servirli.






Quando cominciano i saldi e le svendite invernali di questo 2019 che sta arrivando?
Non ditemi che sono l'unica ad averci pensato, finito di scartare tutti i regali di Natale?

Sì perché se sotto l'albero non è arrivato quello che avevamo adocchiato, o se volutamente ci siamo tenute qualcosa per dopo, le svendite sono la giusta occasione per fare qualche acquisto risparmiando un pochino!

Vediamo allora le date dei saldi invernali, regione per regione (perché non iniziano tutte lo stesso giorno in Italia), e anche qualche consiglio su cosa acquistare...
e poi la risposta alla fatidica domanda: la merce in saldo si può cambiare?


Le date dei saldi invernali per regione (in ordine alfabetico):

Abruzzodal  5 gennaio al 5 marzo
Basilicatadal 2 gennaio al 1 marzo
Calabriadal 5 gennaio al 28 febbraio
Campaniadal 5 gennaio al 2 aprile
Emilia Romagnadal 5 gennaio al 5 marzo
Friuli Venezia Giuliaal 5 gennaio al 31 marzo
Lazio: dal 5 gennaio al al 28 febbraio
Liguriadal 5 gennaio al 18 febbraio
Lombardiadal 5 gennaio al 5 marzo
Marchedal 5 gennaio al 1 marzo
Molisedal 5 gennaio al 5 marzo
Piemontedal 5 gennaio al 28 febbraio
Pugliadal 5 gennaio al 28 febbraio
Sardegnadal 5 gennaio al 5 marzo
Siciliadal 6 gennaio al al 15 marzo
Toscanadal 5 gennaio al 5 marzo
Umbriadal 5 gennaio al 5 marzo
Valle D’Aostadal 3 gennaio al 31 marzo
Venetodal 5 gennaio al 31 marzo
Trentino-Alto Adigedal 5 gennaio al 16 febbraio



L'ideale è appuntarsi una lista sul telefonino di quello che effettivamente pensiamo possa esserci più utile acquistare durante questi saldi invernali.

In questo modo eviteremo di perderla e potremo consultarla nei giorni a venire, correggendo il tiro per i vari cambi di idea, e indirizzando sui capi che veramente ci piacciono, senza farci prendere da colpi di testa!

L'ideale sarebbe anche approfittare di questi giorni di festa per fare una bella passeggiata ed osservare le vetrine e le varie proposte dei negozi!

E la merce comprata in saldo si può cambiare??



Molti pensano (io per prima fino a poco tempo fa), che i negozianti abbiano l'obbligo per legge di cambiare la merce comprata, in caso di ripensamenti, ovviamente presentando lo scontrino ed entro un mese di tempo.
In realtà non esiste nessun obbligo per il venditore di cambiare la merce che non presenta difetti. 

Il negoziante che cambia la merce lo fa per cortesia o per una filosofia che decidere di mettere in pratica ma non per obbligo di legge.

Se quindi siete incerti su un acquisto è meglio chiedere, prima di pagare, se la politica del negozio è quella di cambiare o meno la merce.

Qualsiasi promessa fatta dal negoziante tramite cartelli diventa invece un obbligo.




Cosa comprare per i saldi invernali (per noi)?

Il mio consiglio è quello di approfittare dei saldi invernali per comprare indumenti o scarpe che possano essere messi anche nelle stagioni successive.

Se infatti è vero che magari è meglio comprare un capo di moda a prezzo ridotto rispetto che a prezzo pieno, è anche vero che i saldi arrivano verso la fine della stagione e quindi si rischierà di non metterlo per troppo tempo!
Perciò valutate queste due cose!

Di sicuro i saldi sono la perfetta occasione per comprare quei pezzi classici che ci dureranno nel tempo, puntando quindi sulla qualità e approfittando del prezzo scontato delle svendite!

Cosa comprare per i saldi invernali per i nostri bambini?

Gli acquisti per i saldi per i bambini a volte si fanno più complicati, perché arrivati a gennaio i nostri bambini avranno probabilmente già il loro guardaroba per la stagione in corso al completo, e l'anno dopo chissà quale taglia avranno o se gradiranno le stesse cose.

Quello però su cui si può contare sono quei pezzi che si metteranno anche la prossima stagione. Le tute e le felpe, i jeans e le maglie a maniche lunghe si porteranno ancora per molto, e passeranno un bel po' di mesi prima di arrivare ai pantaloni corti e alle maniche corte!



programmazione  film & cartoni  Natale 2018

Una delle cose belle del Natale è anche guardare i film di Natale tutti insieme sul divano, magari con il camino accesso e tante coccole!!

Ecco allora la programmazione dei film e dei cartoni più belli per questo Natale 2018.

La programmazione dei film e dei  cartoni va da oggi, vigilia di Natale, fino al 6 Gennaio, la Befana!

Ovviamente per gli  ultimi giorni di vacanza ancora non ci sono le programmazioni pubbliche, ma non appena le troverò mano a mano vedrò di aggiornarlo!

Abbiamo fatto anche un PDF da stampare con tutta la programmazione, per avere una mini guida tv di Natale da consultare, sempre pronta!

Tanti auguri di buone e serene feste da casa Mammarum!!!

Ecco  la programmazione dei film e dei cartoni più belli per questo Natale 2018!!




Programmazione film e cartoni Natale 2018


Lunedì 24 dicembre
  • Italia 1, ore 14:30: Alla ricerca della stella del Natale
  • Italia 1, ore 16:20: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato
  • Rai 2, ore 17.25: Classici Cartoni Disney – Topolino
  • Rai 2, ore 21:05: Frozen – Il Regno di Ghiaccio
  • Italia 1, ore 21:25: Una poltrona per due
  • Canale 5, ore 21: Concerto di Natale in Vaticano
  • Italia 1 Una poltrona per due
  • La7 20:35 Pomi d'ottone e manici di scopa 
  • Rai 1, ore 21.20 Santa Messa di Natale celebrata da Papa Francesco 
  • Rai 4, 21:00: Ladyhawke 
  • TV8, ore 21:30 La storia infinita
  • Rai 2, ore 22:50 Frozen Forever
  • Rai 2, ore 23:00: Frozen – le avventure di Olaf
  • Rai 3, ore 32:45: La marcia dei pinguini – Il richiamo



Martedì 25 dicembre

  • Rai 3, ore 9:45: Bolt, un eroe a quattro zampe
  • Italia 1, ore 10:15: Zeus e il natale in California
  • Rai 2, ore 11:00: Classici Disney – Buon Natale Topolino
  • TV8, ore 14:00: La storia infinita
  • Rai 1, ore 15:55: Belle & Sebastien
  • Italia 1, ore 16:30: Dennis la minaccia di natale
  • Rai 2, ore 17:10: Classici Disney – Buon Natale Paperino
  • Rai 3, ore 21.15: Una Notte al Museo
  • Canale 5, ore 21:20: Miracolo nella trentaquattresima strada
  • Rai 1, ore 21:25: Biancaneve e i sette nani
  • CANALE 5, ORE 21:20: Miracolo sulla 34esima strada
  • Sky Cinema Family, 16:10: Il bianco Natale di Topolino
  • Sky Cinema Family, 17:10: Topolino e la magia del Natale
  • Sky Cinema Family, ore 18:15: Topolino – Strepitoso Natale
  • Sky Cinema Family, ore 19:25: A Christmas carol
  • Sky Cinema Family, ore 21:00: Ratatouille
  • Sky Cinema Hits, ore 21:15: Mamma, ho perso l'aereo
  • CANALE 5, ORE 16:30: Opera on Ice 
  • LA7, O RE 20:35, RANGO 
  • Rai4, 21:05: ERAGON



Mercoledì 26 dicembre


  • Rai 2, ore 11: Classici Disney – Speciale di Natale di Topolino
  • Rai 3, ore 9:55: Khumba – Cercasi strisce disperatamente
  • Rete4, ore 13:00: Il mio amico Babbo Natale
  • Rete4, ore 14:40: Il dottor Zivago
  • Rai 1, ore 16:55: Belle & Sebastien – L’avventura continua
  • Rai 3, ore 21.25: Una Notte al Museo 2 – La fuga
  • Rai 1, ore 21: 25: Cenerentola
  • Sky Cinema Family, ore 11.00: Mulan
  • Sky Cinema Family, ore 12.30: Mulan II
  • Sky Cinema Family, ore 13.50: A Christmas Carol
  • Canale 5, ore 21:20: Piccole donne
  • Rai 1, ore 21:20: Cenerentola
  • Rai 1, ore 22:45: Anna dai capelli rossi – Una nuova vita, ;
  • Italia 1, ore 23:45:   Gremlins 






Giovedì 27 dicembre
  • Rai 2, ore 7:05: I Fantastici Cinque – Alla ricerca dell’occhio verde
  • Rai 2, ore 8:30 I Fantastici Cinque – Alla ricerca del tesoro perduto
  • Italia1, ore 16:30: Piccola peste si innamora
  • Rai2, ore 18:50: La slitta dei desideri, ore 18:50 su Rai2;
  • Rai 1, ore 21:25: La Bella Addormentata nel Bosco
  • Rai 3, ore 21.15: Notte al museo 3 – Il segreto del Faraone
  • Canale 5, ore 21:25 Piccole Donne 
  • Rai1, ore 22:50: Anna dai capelli rossi – Promesse e giuramenti

Venerdì 28 dicembre

  • Italia 1, ore 07:35: I Puffi
  • La7, ore 14:15: Rango
  • Italia1,  ore 14:35: Beethoven
  • La7, ore 16:05: Pomi d’ottone e manici di scopa
  • Rai2, ore 18:05: Una corona per Natale
  • TV8, 0re 21:30: Fuga dal Natale
  • Rai 2, ore 21:15:Mary Poppins 

Sabato 29 dicembre

  • Sky Cinema Family, ore Topolino- Strepitoso Natale
  • TV8, ore 16:00: La storia infinita
  • Sky Cinema Family, ore 16.55: Zampa 2
  • Sky Cinema Family, ore 18.20: Santa Clause’
  • Italia1, ore 19:30: Robby e Toby – Missione spazio
  • Sky Cinema Family, ore 19.55: Topolino e la magia del Natale
  • Sky Cinema Family, ore 21.00: A Christmas Carol
  • Rai2, ore 21:00 Big Hero 6

Domenica 30 dicembre
  • Rai 3, ore 21.20: Film Disney da confermare
  • Sky Cinema Family, ore 10.00 Le cronache di Narnia: Il principe di Caspian
  • Sky Cinema Family, ore 12.25 Che fine ha fatto Santa Clause
  • Sky Cinema Family,  ore 14.10 Topolino e la magia del Natale


Martedì 1 gennaio
  • Rai 3, ore 9:50: Film Animazione da confermare
Sabato 5 gennaio
  • Rai 1, ore 21.20: Mary Poppins



Sapete che amo la polenta e la sostengo a gran voce, da inserire almeno un paio di volte nel menù settimanale della vostra famiglia!

Sappiamo infatti che i cereali sono un'importantissima fonte di energia per noi, e che non esiste solo la pasta! La polenta è un perfetto sostituto perché è naturalmente senza glutine, e come sappiamo è importante non abusarne, per evitare di incorrere in intolleranze o ancora peggio, allergie.

Assorbe molta acqua in cottura, a differenza della pasta, e per questo ha un grande potere saziante a fronte di molte meno calorie. 

La polenta poi è super versatile, si accompagna a tutto e si presta a mille preparazioni, perciò non può mancare sule nostre tavole, neanche in questi giorni di festa!!

E proprio per questi giorni così speciali la nostra polenta si è tirata a lucido e si è messa nei vestiti della festa, trasformandosi, grazie alle formine taglia biscotti, in quello che volete voi!

Noi abbiamo scelto gli alberelli di Natale! Vi lascio con la video ricetta, anche questa potrete prepararla con i vostri bambini per un pranzo super sano, super buono e super divertente!!

I vostri bambini si divertiranno tantissimo a ritagliare la polenta (ovviamente fatta raffreddare) con i taglia biscotti!!

Guardate insieme il video e poi tutti ai fornelli!! 

Ricette di Natale per bambini:
Alberelli di polenta con sugo di pomodoro e piselli



Che sia il pranzo di Natale, quello di Santo Stefano o un qualsiasi pranzo o cena di queste feste natalizie, perché non ne approfittiamo per mangiare insieme ai nostri un po' di verdure nella maniera più divertente??

Anzi ancora meglio, perché non prepariamo questi contorni insieme ai nostri bambini?

Io ve ne propongo tre: un Babbo Natale fatto con pomodori, finocchi e insalata, dei pomodori che si trasformano in Babbo Natale grazie ad un cremoso ripieno di ricotta, e un alberello di Natale di carote!

Ma sono sicura che se metterete al lavoro i vostri bambini, la loro fantasia saprà andare ben oltre e si inventeranno nuovi pinzimoni!!

Il procedimento per preparare questi contorni di Natale per bambini è veramente molto semplice, però ho preparato tre video veloci per vedere come realizzarli! Se volete potete guardali insieme ai vostri bambini e poi mettervi insieme al lavoro.

I vostri bambini potranno aiutarvi da subito a lavare le verdure,  per i più piccoli invece potrete affettarle voi, o per chi è poco più grande potrete tagliare voi quelle più dure e lasciarli affettare quelle più morbide, o svuotare i pomodorini, ma l'incarico di assemblare i vostri pinzimoni di Natale è assolutamente il loro!!

Vi lascio con i video, a presto con altre ricette di Natale per bambini!

Ricette di Natale per bambini


Pinzimonio di Babbo Natale




Babbi Natale ripieni di ricotta




Pinzimonio albero di Natale




Venerdì 21 dicembre: primo giorno d'inverno, giorno con meno ore di luce dell'anno, compleanno del mio primo fidanzato (il primo era nato per il solstizio d'inverno, il secondo per il solstizio d'estate, pensavo che mi sarei sposata con qualcuno nato in qualche equinozio, ma niente, mio marito è nato il 19 luglio!!!), ma sopratutto mancano quattro giorni a Natale!!

Ormai tutto dovrebbe essere (quasi) pronto: addobbi fatti, regali presi, abbiamo pensato a cosa metterci per Natale (anche se è più probabile che noi mamme abbiamo pensato a cosa fare mettere ai figli che a noi), abbiamo preso pandori e panettoni, ma abbiamo pensato a cosa mangiare per la colazione di Natale?

Certo deve essere una super colazione, una colazione che lasci i bambini a bocca aperta, che sia buona, bella ma perché no, anche sana! Tanto di stravizi ne faremo un bel po' anche dopo, per il pranzo (o i pranzi) di Natale!

Comunque, che sia la colazione della mattina di Natale, o un'altra mattina di queste tanto aspettate feste, vi consiglio di provarli, perché questi pancake di Babbo Natale sono veramente deliziosi!

La ricetta è quella dei nostri super collaudati pancake vegan, senza burro, senza uova e senza latticini, resi poi ancora più golosi dalla banana, dai lamponi e da una morbida crema allo yogurt greco!

Vi lascio la video ricetta dei pancake di Babbo Natale, gli ingredienti e





Ricette di Natale per bambini: 
i pancake di Babbo Natale

Ingredienti:

Per i pancake:
140g di farina 1
15g di zucchero di canna integrale
1 cucchiaino di malto (o miele)
2 cucchiaini di polvere lievitante
250g di latte vegetale
2 cucchiai di olio (io di mais)

Per la decorazione:
3-4 banane
2 confezione di lamponi
120g di yogurt greco*
1 cucchiaio di miele (o malto)
2 gocce di cioccolata per gli occhi 

*Va bene anche uno yogurt di soia cremoso, a patto che ovviamente piaccia il sapore.

Procedimento:

In una ciotola mescolate gli ingredienti secchi. Aggiungete poi il latte vegetale e l’olio e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Prendete un pentolino e oliatelo con un cucchiaino d’olio e spalmatelo con dello scottex in modo da eliminare l’eccesso. Mettete un po’ di impasto sul pentolino scaldato e cuocete un paio di minuti per lato.

Tagliate a fettine le banane e bagnatele con il succo di limone per non farle annerire. Lavate i lamponi. 
Mescolate lo yogurt con il miele ed assaggiate per regolarvi sul giusto grado di dolcezza che più vi piace.
Mettete la crema così ottenuta in una sac a poche.
Mettete i lamponi per ricreare il cappello di Babbo Natale, due gocce di cioccolata per gli occhi, le fette di banana e la crema di yogurt sopra per la barba.