Anche quest’anno è arrivato il 31

By 20:30



Anche quest’anno è arrivato il 31, e come tutti gli anni non so perché non riesce a non scivolarmi addosso un po’ di malinconia. Non so dire il perché, un tempo lo attribuivo alle feste in generale, e ho scoperto che non sono l’unica ad immalinconirsi per le festività. 
Da quando sono diventata mamma ho superato la cosa per quel che riguarda il mio compleanno e Natale, ma non so perché, il 31 dicembre ci ricado sempre!

Forse perché prima di essere l’inizio dell’anno nuovo c’è la fine del vecchio,  una sorta di abbandono, ma non credo. Non credo sia paura del nuovo, anzi ho sempre vissuto bene le novità (meno le sorprese eh!). 
Forse sono l’euforia e la gioia collettiva che mi hanno sempre fatto questo effetto, un po’ perché faccio fatica a lasciarmi andare, un po’ perché ho questa strana forma di snobbismo non voluta... Per esempio non sono mai andata dal parrucchiere prima di un cenone, un po’ come dire “nonmiinteressanientediquestesciocchezzequiepermeèungiornocomeunaltroemisonomessalaprimacosachehotrovatonell’armadio”. Non so, sarà questo. Tra i propositi per il nuovo anno ci metto di fare sparire la malinconia del 31 dicembre, così me ne lavo le mani e ci penso il prossimo anno.

Una cosa però la so, ricordarsi le cose belle di questo anno è facile, dimenticarsi quelle brutte è più difficile.
Mi verrebbe da scrivere che forse è più giusto ricordarsele per apprezzare ogni singolo giorno sereno che trascorreremo questo 2012; ma a pensarci bene certe cose sarebbe proprio meglio dimenticarsele!
(Però ti prego profezia Maya, non avverarti! Mondo non finire proprio ora che tutto va come deve andare!)

Buon anno a tutti, di cuore!
Cinzia

Potrebbero anche interessarti

0 commenti