Riso per sushi

By 00:57 , , , , , , , , , , ,



Per cucinare del buon sushi per prima cosa dobbiamo preparare il riso per il sushi.

Il riso infatti non viene preparato come il nostro buttandolo nell’acqua salata quando bolle, ma prevede tutto un procedimento per renderlo così saporito e malleabile!

Dopo averlo preparato diverse volte ho messo a punto un procedimento con cui ottenere del perfetto riso per sushi velocizzando però un po’ i tempi della preparazione.

Se volete organizzarvi per tempo ricordatevi che il riso può essere preparato anche il giorno prima della data in cui intendete preparare il sushi, basta conservarlo in frigo.

Per quel che riguarda il tipo di riso, in passato avevo sempre utilizzato quello indicato appositamente per il sushi. Una delle ultime volte che mi sono messa a prepararlo però non avevo niente se non del Carnaroli super fino e ho provato ad utilizzare quello … risultato? Ottimo, quasi meglio di quello ad hoc! Perciò vedete voi, io sono convinta che con la giusta metodica che vi spiegherò qui sotto potrete utilizzare qualsiasi riso.

Riso per sushi (2/3/4 persone a seconda di quanto mangiate)[noi ci abbiamo mangiato in 2]

Ingredienti:
400 g di riso per sushi o Carnaroli (o altro)
500 g acqua
4 cucchai di aceto di mele
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini di zucchero (o di malto)

Procedimento

Per prima cosa dobbiamo togliere l’amido al riso e per fare questo dobbiamo sciacquarlo più e più volte sotto l’acqua fredda e con un colino e una ciotola dobbiamo lavarlo fino a che l’acqua non diventi limpida (questa è l’unica parte brigosa, ma è indispensabile).
[Se avete un colino a maglie strette è preferibile rispetto a quello blu che ho usato io.. i chicchi passano dai buchi! ]


 Quando l’acqua sarà diventata limpida (vi occorreranno un decina di minuti abbondanti) prendete una pentola bassa e larga e versateci dentro i 400g di riso e i 500 di acqua, coprite e mettete sul gas a fuoco alto.
Non appena inizia a bollire abbassate la fiamma e cuocete per circa altri 12 minuti. Ovunque leggerete di non aprire mai il coperchio; io preferisco non rischiare di bruciare tutto e quando mancano pochi minuti una sbirciatina la do, ed è sempre venuto buono comunque! Comunque capirete se il riso ha finito tutta l’acqua anche dal rumore che farà la pentola in cottura.
Una volta pronto spegnete e lasciate a riposare ancora un po’. Nel frattempo prepareremo il condimento. 

Mettete un pentolino sul fuoco assieme a 4 cucchiai di aceto di mele, 4 cucchiaini di zucchero e 2 cucchiaini di sale e mescolate continuamente. Non appena sale zucchero di saranno sciolti, spegnete e versate dentro la pentola con il riso, mescolando bene con un cucchiaio di legno, non solo per amalgamare la salsa, ma anche per fare prendere aria al riso.
Ora trasferito in una ciotola larga (sarebbe meglio di legno, ma chi ce l'ha?) e il riso è pronto!

Potrete usarlo anche tiepido, altrimenti copritelo con un canovaccio umido fino al suo utilizzo. Se avete intenzione di usarlo il giorno dopo, quando sarà freddo mettetelo in frigo.
Ricordatevi che quando maneggerete il riso con le mani, queste devono essere sempre bagnate, altrimenti vi si appiccicherà tutto alle dita e non combinerete un bel niente! Per questi i cuochi giapponesi tengono sempre una ciotola d’acqua al loro fianco dove bagnarsi continuamente le mani.

Potrebbero anche interessarti

6 commenti

  1. sono 2 o 4 i cucchiaini di zucchero? :)

    RispondiElimina
  2. Il.condimento va versato caldo? Il.riso si deve raffreddare senza coperchio prima di metterci il.condimento? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, versato caldo! e si senza coperchio!

      Elimina
  3. La tua mi sembra la ricetta più facile e comprensibile! Domani provo

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina