Frittata senza uova

By 17:33 , , , , , , , , , , , ,



Questa è matta! Eppure ve lo giuro è possibile!
In realtà questa frittata tarocca non è altro che la farinata di ceci, una torta salata molto bassa, la cui preparazione base prevede farina di ceci, acqua, sale e olio di oliva (ha circa mille nomi: farfrittata, farifrittata, cecina, farinata e torta di ceci).
Tra l’altro ho letto su wikipedia un aneddoto molto carino su questo piatto, che magari sarebbe simpatico da raccontare a tavola ai nostri bimbi davanti a una bella fetta di cecina:

 [immagine dal blog Girasoli punto e a capo]
 
“Una leggenda racconta che sia nato per casualità nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia della Meloria. Le galee genovesi, cariche di vogatori prigionieri si trovarono coinvolte in una tempesta. Nel trambusto alcuni barilotti d'olio e dei sacchi di ceci si rovesciarono, inzuppandosi di acqua salata. Poiché le provviste erano quelle che erano e non c'era molto da scegliere, si recuperò il possibile e ai marinai vennero date scodelle di una purea informe di ceci e olio.
Nel tentativo di rendere meno peggio la cosa, alcune scodelle vennero lasciate al sole, che asciugò il composto in una specie di frittella.
Rientrati a terra i genovesi pensarono di migliorare la scoperta improvvisata, cuocendo la purea in forno. Il risultato piacque e, per scherno agli sconfitti, venne chiamato l'oro di Pisa.”

[se siete bravi potrete colorirla con tanti particolari divertenti in più!]

Così come le frittate, anche questa si presta alla farcitura con verdure, formaggi, pesce o quanto altro vi venga in mente!
È ottima anche dentro un panino, sia calda che fredda!
Insomma, è una bella scoperta, se non la conoscete vi consiglio di provarla e sono sicura che vi piacerà!
E’ un’ottima idea anche per un aperitivo o un antipasto, ed è molto pratica perché si prepara prima e all’ultimo deve essere solo cotta (al forno o in padella!). Altrimenti in estate potrete tranquillamente servirla fredda!
In più questa cecina ha tutta una serie di vantaggi rispetto alla cugina frittata di uova:
  • è un alimento ricco di proteine ma privo di colesterolo
  • è ricca di sali minerali come calcio, ferro e fosforo, nonché vitamine C e B.
  • è più economica
  • e ultima ma con i bimbi è importantissima, la sua consistenza permette di ritagliarla con taglia biscotti in tante forme simpatiche ed appetibili
perciò teniamola in mente come valida alternativa!

Cecina
Ingredienti:
100g di farina di ceci
50g di farina di mais
380g acqua
10 gr di olio extra vergine di oliva
un pizzico di sale
1 rametto di rosmarino fresco e qualche foglia di salvia

Procedimento



Mescolare le due farine, aggiungere un pizzico di sale e l’acqua (viene una pastella molto fluida). Sbattete con una frusta o una forchetta per sciogliere i grumi, aggiungere l’olio extra vergine di e sbattete ancora. Immergete un rametto di rosmarino e lasciate riposare almeno per un’ora in frigo. Io la faccio al sera per il giorno dopo, più riposa più è buona.


Versate la pastella in una teglia ricoperta di carta da forno e infornate a 180° per una mezzora, fino a che sarà dorata (o in padella 10 minuti circa per lato).
Servite calda o fredda, intera o tagliata come più vi piace!! 



Potrebbero anche interessarti

3 commenti

  1. Che buona!!! Io la faccio spesso, ma non ho mai usato la farina di mais insieme a quella di ceci!!! Mi ispira, devo provare!!!!

    RispondiElimina
  2. viene molto buona! e con un bel colorino!!

    RispondiElimina
  3. Mmm... adoro le finte frittate :D

    RispondiElimina