Cocomerini con coloranti naturali fatti in casa

By 16:36 , , , , , , , , ,

 


Su internet si trovano tante ricette di questi carinissimi biscotti a forma di cocomero, ma tutte a base di coloranti!

Saranno anche alimentari, ma io mi fido fino a un certo punto! Basta pensare alla recente messa al bando di un colorante contenuto all’interno di Coca Cola e Pepsi, ritenuto cancerogeno!
Diciamo che bisognerebbe andare a monte, e chiedersi perché una buona parte di ciò che consumiamo debba essere colorato artificialmente, al fine di renderlo più invitante ai nostri occhi!

E i nostri occhi sono ormai così abituati a colori accesi e vivaci, che pensano che sia naturale ciò che invece è innaturale!

[Prima di trovare dei coloranti fatti in casa che mi soddisfacessero ho fatto alcune “indagini” su ciò che poteva fare al caso mio! Inizialmente avevo pensato di colorare i biscotti con il succo di frutta: per il rosso era facile, potevo usare lamponi, mirtillo, fragola, etc…
Per il verde ho provato con una centrifuga di kiwi, ma era troppo chiaro, perciò mi sono addentrata nel reparto succhi del supermercato e ho iniziato a sbirciare tra gli scaffali su quale succo potesse fare al caso mio.
Morale: tutti i succhi verdi avevano all’interno del colorante!! Ma è possibile?? Fosse anche solo clorofilla, che bisogno c’è?]
 
Non so voi ma quando mi fermo un attimo a riflettere a queste cose non possono non sentirmi una parola che inizia per c… e finisce per …ona!!!

Colorare i dolci con i succhi di frutta (quelli buoni, leggiamo bene le etichette!) è un’ottima idea perché porta con sé un altro vantaggio: non solo i biscotti vengono più buoni, ma si può anche diminuire la quantità di zucchero, perché quella contenuta naturalmente nella frutta contribuirà ad addolcire la ricetta!

Nella mia prima versione di cocomerini ho usato il succo di lampone, che però è venuto fuori rosa! Perciò ho sperimentato una nuova ricetta che mi ha soddisfatto di più dal punto di vista estetico (il primo esperimento però mi ha fatto scoprire una ricetta di biscotti con il succo di lampone a dir poco  m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-i che presto vi scriverò!).

Cosa ho usato quindi per gli anguriotti: tè matcha per il verde e rapa grattugiata per il rosso, aggiunti all’impasto dei classici frollini!

Per quel che riguarda il sapore, la rapa è impercettibile, credo renda solo appena più dolce il sapore, mentre il tè ha un profumo di erba che però non si avverte nell’addentare il biscotto!

Perciò direi che l’esperimento è perfettamente riuscito!

Ultima nota finale, se cercate il tè matcha orientatevi su quello da cucina perché quello da cerimonia è stra-caro! Lo potete trovare nei negozi di alimentari cinesi! Se ne usa pochissimo alla volta perciò un barattolino vi durerà una vita!


Cocomerini / Anguriotti con coloranti fatti in casa

Ingredienti:
125 g burro
250 g farina 0
2 tuorli
100 g zucchero di canna grezzo biologico
1 cucchiaino di tè Matcha
1 rapa rossa (circa 50g di polpa grattugiata)

Procedimento:

Lavate, sbucciate e grattugiata la rapa rossa.
Mettete la farina e il burro appena tolto dal frigo tagliato a pezzetti in una ciotola e lavorate con le mani il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale e formate una fontana, al cui interno verserete i tuorli.



Date una prima mescolata in modo da amalgamare gli ingredienti ma fermatevi prima di avere un composto omogeneo, e dividete l’impasto in 3 ciotole (io ho diviso con queste tre quantità: una 250 g, una da 150g e una da 100g).


Aggiungete la rapa rossa all’impasto più grande, il cucchiaino di tè matcha al più piccolo) e impastate i tre impasti separatamente, fino ad ottenere tre palline, che avvolgerete con della pellicola e metterete a riposare il frigo per almeno un paio d’ore. L’impasto con la rapa verrà più umido ma non vi preoccupate, va benissimo così.



Trascorso questo tempo tirate fuori le palline e stendete l’impasto al naturale e tagliatelo a forma rettangolare. Create un cilindro con l’impasto rosso e avvolgetegli intorno l’impasto al naturale. Stendete della stessa misura anche l’impasto verde e avvolgetelo intorno anche questo.
Fate una caramella con la carta da forno o la pellicola trasparente e mettete in frigo a riposare anche una notte intera (più si indurisce più sarà facile tagliare le fette precise)!


Riprendete l'impasto e tagliate tante fette spesse di circa 5-6 millimetri.
Aggiungete delle gocce di cioccolato per ricreare i semini degli anguriotti (6 per fetta) e infornare a 180° (forno caldo) per 15 minuti circa (Togliete i biscotti dal forno non appena sono dorati ma ancora morbidi, altrimenti raffreddandosi diventano di marmo).


Appena sfornati (è facilissimo, state solo attenti a non scottarvi) tagliate a metà le fette, et voilà, gli anguriotti sono pronti!


Servite annaffiati con abbondante smooties mela e banana.



Con questa ricetta partecipo al contest di Burro e miele "Fare merenda mi piace da...matti!"

Potrebbero anche interessarti

13 commenti

  1. Ma che belli questi biscotti!!!
    Sono d'accordo con te ormai se guardi le etichette dei prodotti del supermercato sono pieni di conservanti e coloranti.
    Io da due anni mi sono trasferita in città ma due o tre volte a settimana passo dai miei genitori che hanno orto e frutteto per prendere i loro prodotti e per l'inverno li congelo.
    Certo magari sono più brutti di quelli comprati ma vuoi mettere il sapore!!

    A presto
    Taty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRAZIE!!!
      sei fortunata ad avere dei genitori così forniti!!!
      è proprio vero che chi fa da sè fa per tre in questi casi!!!

      secondo me dovremmo rivedere la nostra idea di bello per quel che riguarda il cibo!!!

      Elimina
  2. COMPLIMENTI!
    Mi piacciono i suggerimenti per ottenere colori dagli alimenti, io li uso spesso nel nido :)

    Ho trovato due link interessanti girovagando un po' di tempo fa' nel blog, dove descrivono come colorare il bento (riso giapponese con forme di personaggi), che ti segnalo molto volentieri, potrebbero venirti molto utili per le tonalità e nuove tinte:

    http://www.squidoo.com/bento-food-color-dye

    http://justbento.com/handbook/bento-decoration-techniques/natural-ways-make-your-bento-colorful

    Non vedo l'ora di leggere l'uso che ne farai,
    a presto.
    Odette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CHE MERAVIGLIA!! Grazie mille per i link, ora me li studio per bene!!!!!!
      Quindi lavori in un asilo nido?? Chissà quanti trucchi avrai!!!

      Elimina
  3. Che belli!!!! Sei stata davvero brava!!!!!

    RispondiElimina
  4. Che belli!! Super idea!!

    RispondiElimina
  5. Che simpatici!! Se sono buoni quanto belli i miei bimbi li adoreranno!! Mi salvo subito la ricetta!!

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    commento qui per farti tantissimi complimenti per le ricette! davvero le trovo fantasiose, sane e pratiche; utilissime per me, anche perchè abbiamo gli stessi gusti, stesse "convinzioni alimentari" e...abitudine alla polpettizzazione (anche se io non ho bimbi, piacciono anche agli adulti). Solo che tu le tue preparazioni le presenti anche benissimo con idee decorative meravigliose...io no ;).Ti ringrazio per le idee che sto prendendo dal tuo blog.
    Io sono arrivata a leggere cercando info sul licoli, mia nuova passione: mi piace molto come lo utilizzi, mi ritrovo anche nell'uso di impastare con il robot (nemmeno io ho impastatrice) e quindi ti chiedo:ma tu lo fai il pane con il licoli, hai mai provato??
    grazie ancora,
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! A dire il vero io invece sulla presentazione/fotografia mi sento ancora molto scarsa... ma il tempo tra la fine della preparazione e la messa in tavola deve essere brevissimo... se no li senti quei due... perciò ho circa 40 secondi per impiattare e fotografare e zac! è già tutto sotto le loro grinfie!! ;)

      per quanto riguarda il pane... io ho iniziato i miei esperimento con il licoli proprio panificando... ma sarà che erano i primi tentativi... non ho ottenuto il risultato sperato! o meglio, non erano male, ma appena un po' gommosi... (credo forse sia dovuto a troppa acqua nell'impasto!?)

      cmq... poi ho iniziato con i dolci e lì il licoli mi ha veramente sorpreso... ma ora devo assolutamente riprendere negli esperimenti con il pane...

      anzi se hai qualche buona ricetta collaudata... la aspetto!!!

      Elimina
  7. Carinissimi! Bella idea!
    www.panegirasoli.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. ma che simpatici!!
    grazie di questa partecipazione!

    RispondiElimina
  9. ho dei dubbi sul sapore che possono dare le barbabietole all colorante : rimane solo il colore o da ha anche un particolare sapore alla glassa che vorrei preparare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le barbabietole un pochino si sentono ma il loro sapore dolciastro arricchisce il biscotto!
      Il sapore che ne viene fuori è delizioso, sopratutto insieme alle gocce di cioccolato!

      Elimina