Merendine alla ricotta per la fine dell’estate

By 06:00 , , , , , , , , , , , , ,



Da qualche giorno siamo ormai ufficialmente entrati nell’autunno, anche se il tempo fuori non se ne vuole rendere conto ancora del tutto…

Così anche se qui alterniamo le maniche corte ai giubbotti, e ai giardinetti invoco il “Dio delle mezze stagioni che non ci sono più” affinché Cecilia non si prenda un bel raffreddore o peggio nel passaggio tra i 30 gradi al sole e il freschino dell’ombra, ho già lavato e messo via palette, secchielli, stampini e gonfiabili!! 

Però a dire il vero non sono riuscita a mettere via proprio tutto subito… perché mentre mi dilettavo in questa simpatica attività del lavaggio dei giochini… mi ha colpito una folgorazione: io che sono una grande sostenitrice degli usi impropri ma efficaci… mi sono  detta… perché non usare gli stampini come tagliapasta???


Il risultato mi è sembrato molto carino… e adattabile a biscottoni, impasti dolci, lievitati, piadine… insomma per quello che vi pare!!!

P.S.
Queste merendine sono deliziose anche senza gli stampini... soffici e dolci, con pochi e esemplici ingredienti, faranno contenti tutti in casa... parola di Chicco!!

Ingredienti
400g di farina (le ho provate con la farina 0, l'integrale e quella di farro, ottime tutte!)
300g di ricotta (va bene mucca, capra, soia)
100g zucchero di canna grezzo (o integrale)
25g lievito di birra
20g olio di semi di girasole (io deodorato)   


Preparazione 
IMG_3716 IMG_3719 IMG_3721
In una ciotola sciogliete il lievito con 100ml di acqua tiepida e 1 cucchiano di malto (o miele) e 50g di farina. Mescolate e lasciate lievitare in un lugo tiepido per una mezzoretta.
Aggiungete poi la farina rimasta, lo zucchero, la ricotta e l'olio e impastate tutto fino ad avere un impasto omogeneo (avrà una consistenza molto morbidosa per via della ricotta).
Mettete l'impasto in una ciotola e fatelo lievitare per circa due ore (vedrete che lieviterà un po' meno dei soliti impasti).
IMG_3722 IMG_3845 IMG_3846 
Trascorso questo tempo stendete l'impasto su una spianatoia, ritagliate le forme con gli stampini (o con dei bicchieri se non li avete), fino ad esaurimento dell'impasto.


IMG_3847 IMG_3850 IMG_3863 
Appoggiate le merendine su una teglia rivestita di carta da forno, fate lievitare un'altra mezzoretta abbondante e infine cuocete in forno caldo ventilato a 180° per 20 minuti.
 



Potrebbero anche interessarti

8 commenti

  1. Che buone queste merendine!!!! E forte l'idea di usare le formine!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ari!!! provatele perchè sono buonissime!!! a noi piacciono così al naturale, ma si possono anche "aromatizzare" con vaniglia, cannella...ecc!!!

      Elimina
  2. Merendine/biscottoni....bella anche l'idea di riciclare gli stampini del mare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mila!! forse dal post non si capisce bene... ma sono proprio merendine "morbidose" lievitate eh!! non sono biscottoni!! ;)

      Elimina
  3. Idea geniale! Anch'io utilizzo qualsiasi cosa mi capiti a tiro per realizzare stampi stampini e tagliapasta. A questa non ci avevo pensato, ma rimedio subito!
    ciao
    Alice

    RispondiElimina
  4. Cinzia mi stupisci sempre!!! brava anche questa volta!!! hai una fantasia immensa!!
    Buon Lunedì!
    Elisa

    RispondiElimina
  5. Una bella scoperta il tuo blog! Ti seguo anch'io!

    RispondiElimina