Finta finta sfoglia: torta salata con sfoglia alla ricotta e poco burro!

By 16:22 , , , , , , , , , , , , ,

IMG_5985

Anche quest’anno ci sono caduta: ho comprato tutto l’occorrente per preparare il pandoro in casa, e poi non ho combinato niente!!

Così mi sono trovata in casa un bel (e costoso) panetto di burro di panna fresca che necessitava assolutamente di essere utilizzato! 

Come sapete ho dichiarato da tempo guerra alla pasta sfoglia pronta del banco frigo, così ho pensato che fosse venuto il momento di cimentarmi in una ulteriore alternativa (l’alternativa sperimentata prima la trovate qui)!

La ricetta classica però la scarto già a priori: troppo burro, troppo lunga la preparazione e troppo complicata!!

Da tempo mi incuriosiva la finta sfoglia, detta anche sfoglia per pigri, la cui variante prevede di sostituire parte del burro con della ricotta (o con il famoso formaggio spalmabile, che però non vedo un’alternativa così sana…). Decisamente meglio, ma anche questa ricetta a parere mio prevede ancora troppo burro e tempi troppo lunghi (deve riposare 12 ore in frigo).

Così ho provato a inventarmi una finta finta sfoglia! Insomma un tarocchissimo, però a parere mio super buono!


Il risultato non ha convinto solo me, tanto che mia mamma (nota consumatrice di pasta sfoglia pronta) mi ha chiesto subito la ricetta entusiasta!! 

L’impasto viene buonissimo, leggero (un incrocio tra una frolla e una sfoglia come consistenza) e super saporito! Potrete usarlo come base per qualsiasi torta salata, aumentato se necessario le quantità (mantenendo le proporzioni tra i vari ingredienti) se volete sbizzarrirvi in losanghe o decorazioni varie (io in un impasto così ricco cercherei però di fare la furba mi limiterei a qualche stellina o a una faccia buffa come abbiamo fatto noi con le rimanenze dell’impasto, in modo da non arricchirlo ulteriormente)!

Potrebbe essere anche una buona idea per un antipasto goloso per il Veglione dell'ultimo dell'anno, goloso ma nei limiti (calcolando le calorie che abbiamo ingerito e ingeriremo per le feste!!!).

Un'altra idea intelligente per un antipasto buono ma leggerissimo sono i crostini di polenta! Io li ho preparati per il pranzo di Natale e sono stati un successone: sono più leggeri di quelli di pane, e quindi non riempiono troppo, ma allo stesso tempo si possono farcire in tutti i modi (io ho optato per verdure e formaggi...), senza appesantirsi troppo! 
E per i bimbi potete sempre "personalizzarli"!!

Non mi rimane che augurarvi uno splendido finale per questo 2012 e un meraviglioso 2013!!

Io mi sono presa qualche giorno di vacanza dal blog, ma ora torno all’opera, obiettivo calza della befana!!!

Ingredienti
Per la sfoglia:
200g di farina 1
200 g di ricotta di siero
75 g di burro
Per il ripieno:
300g di stracchino (o un formaggio morbido a piacere)
1 mazzetto di bietole (o spinaci, erbette, ecc..)

Preparazione

IMG_5958 IMG_5954 IMG_5955
Per prima cosa pulite e cuocete le bietole (io ho usato la pentola a pressione) e poi saltatele in padella un paio di minuti in padella con un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e uno spicchio di aglio.
In una ciotola mettete la farina e la ricotta e aiutandovi con una forchetta iniziate ad amalgamare questi due ingredienti ottenendo una specie di sfarinato.
Aggiungete poi il burro freddo di frigo e grattugiatelo con una grattugia a fori grossi.
IMG_5956 IMG_5957 IMG_5959 
Impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere la solita palla, che riporrete in frigo per mezzora avvolta da una pellicola trasparente. Trascorso questo tempo strappate due foglie di carta da forno, appoggiate sopra il primo l’impasto, metteteci sopra il secondo e poi stendetelo con un mattarello.
IMG_5960 IMG_5961 IMG_5962
Eliminate la carta da forno superiore, appoggiate sopra la sfoglia la teglia che utilizzerete per la cottura e ritagliatene la forma. Eliminate la pasta in eccesso e mettetela da parte, ed aiutandovi con la carta da forno mettete la sfoglia all’interno della teglia. Bucherellate l’impasto con una forchetta.
IMG_5963 IMG_5964 IMG_5965
Versateci sopra le erbe (togliete l’aglio!) e distribuitele all’interno (io ho aggiunto anche una spolverata di parmigiano, ma direi che è ininfluente nel sapore finale). Mettete infine il formaggio a pezzetti a ricoprire tutto l’impasto e decorate con i rimasugli di pasta rimasta (potete usare anche gli stampi per i biscotti, o fare a mano come ho fatto io creando un viso, o un gattino, un cagnolino, ecc..).
Cuocete in forno caldo ventilato a 200° per 25 minuti.








Potrebbero anche interessarti

5 commenti

  1. Bella ricetta!me la segno!
    e...buon anno!

    RispondiElimina
  2. Ciao, dopo aver sbirciato i tuoi meravigliosi piatti, Ti scrivo per farti davvero tanti conplimenti!!! Mi piace il tuo modo di cucinare sano ma con gusto e creatività.. Ti seguiró con piacere!!

    RispondiElimina
  3. l'ho fatta stasera... ci siamo leccati i baffi!! Non solo: mi è avanzata un sacco di pasta, anche dopo i decori. L'ho impastata con un bel po' di parmigiano grattugiato e ci ho fatto i salatini.... una cosa MERAVIGLIOSA!!

    RispondiElimina