Polpette senza uova primaverili (con asparagi, miglio e pecorino)

By 15:56 , , , , , , , , , , , , , , , , ,

IMG_7985

Ormai il trucco delle mie polpette senza quello e senza quell’altro (ma molto buone, aggiungo io, ma anche chi le ha provate!) lo avete capito no??

Una base di verdure tritate e stufate in padella e poi il resto… cous cous, piselli, carne, pesce, legumi, formaggio, solo verdure…  pangrattato, e quello che vi va!

La base serve per insaporire, arricchire di nutrienti e potere legare magicamente gli altri ingredienti senza bisogno dell’onnipresente uovo!

Ma perché cerco di evitare l’uovo nelle polpette??


Le uova non fanno male, anzi sono un alimento importante nella nostra dieta. Tralasciando il discorso etico (perciò scegliete uova di galline che conducono una vita felice, da galline!), la dose consigliata di uova nel nostro menù settimanale è di 1 uovo a testa a settimana. 

Ora pensate un po’ a cosa mangiate durante la settimana: le torte e i biscotti che mangiate a colazione contengono uova, poi magari a pranzo mangiate una volta la pasta all’uovo, un’altra volta una torta salata, e poi magari un giorno vi viene pure voglia di una frittata… ecco direi che avete decisamente sforato la dose consentita! 

Se poi pensate che le uova siano indispensabili sia nelle preparazioni dolci che salate, rimarrete piacevolmente stupiti che questo non è affatto vero, ed otterrete così piatti più light e meno calorici e costosi! 

Altro aspetto molto importante è quello delle proteine, nella nostra alimentazione quotidiana ingeriamo in media una quantità 5 volte maggiore delle proteine realmente necessarie al nostro organismo (cosa che alla lunga non fa proprio bene!).

In ultimo, pensando che l'uovo bisognerebbe mangiarlo una volta a settimana, e le frittate sono velocissime da fare e qui vanno alla grande, non sacrifico il mio uovo settimanale là dove non me ne accorgo neanche... ma lo uso come delizioso secondo per una cenetta veloce da preparare e di sicuro da gradimento!! Che già è molto!!

Ecco quindi la variante al formaggio delle polpette di casa nostra! Io ho usato un pecorino grattugiato, ma potrete usare anche del Parmigiano o il formaggio grattugiato che preferite!!



P.S.
Le dosi sono abbondanti per 3, ve ne rimarrano da congelare o da mangiare il giorno dopo! (sono buone anche fredde portate in ufficio, ad esempio!).
P.P.S.
Qui trovate tutte le ricette con il tag "senza uova"!

Ingredienti
1 mazzetto di asparagi
1 carota
1 zucchina
1 cipolla (o qualche cipollotto)
100g di miglio 
100g di pangrattato
80g di pecorino

Preparazione
IMG_7970 IMG_7971 IMG_7972
Mondate e lavatele verdure e tritatele finemente con un mixer.
IMG_7973 IMG_7974 IMG_7976
Mettete poi le verdure a cuocere in padella con un cucchiaio di olio, un po' d'acqua e sale (o dado meglio se fatto in casa). 
Portate a cottura aggiungendo acqua al bisogno. 
Nel frattempo lavate il miglio sotto l'acqua, tostatelo in una padella e cuocetelo versandolo in 500ml di acqua fredda con un pizzico di sale. Portate a bollore e cuocete per 20 minuti.
Una volta che le verdure e il miglio saranno pronte, mischiatele in una ciotola insieme al pecorino e al pangrattato (aggiungetelo un po' alla volta fino ad ottenere un composto della consistenza desiderata).
Formate con le mani tante palline, passatele nel pangrattato e mettetele su una teglia ricoperta di carta da forno. Cuocete in forno caldo ventilato a 180° per una ventina di minuti o in padella con un filo d'olio pochi minuti per lato.


Potrebbero anche interessarti

15 commenti

  1. Mi fa molto pensare questo tuo post, in effetti mangiamo tantissime uova a settimana, si trovano dappertutto e allora perchè non assaggiare queste polpette? Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già!! grazie a te per essere passata!!

      Elimina
  2. Sono d'accordo con te sulle uova ed e' x questo che anch'io cerco di evitarle, quando posso, in qst composti di verdura o di legumi! Ciao ciao luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava!!! poi se vogliamo mettere proprio i puntini sulle i, ai fini della digestione sarebbe meglio non mescolare proteine di origini diverse!!

      Elimina
  3. ciao mammarum,
    come va?
    Son stata lontana dal mondo dei blog per troppo tempo...e ho intenzione di leggermi tutti i tuoi post arretrati.Son sicur che ci sono tante vbuon idee per il mio bimbo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. povera nana hai avuto il tuo bel da fare!!!
      spero tanto che tu stia meglio!!!
      resisti... essere mamme è un duro lavoro a volte, ma rimane il migliore del mondo!!!

      Elimina
    2. si, sono in attesa e quindi il mio lavoro di mamma si farà più impegnativo.HELP!

      Elimina
  4. Mi hai convinta alla grande. effettivamente amo le polpette ma non le faccio mai, comunque condivido in pieno questa etica, effettivamente le uova stanno dappertutto!! Dove si può evitare merita farlo. Ottime le tue!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio dall'uso-abuso che nascono le allergie e le intolleranze tanto di moda adesso!! ;)

      Elimina
  5. polpette invitanti.... vedremo di realizzarle presto.
    e condivido il ragionamento dell' "eggs free".
    ciaooo
    Ila

    RispondiElimina
  6. ciao Cinzia,

    avevo avanzato del riso basmati preparato ieri in bianco.
    pensando alle tue polpette (senza uova) oggi ho fatto polpette con verdure (cavolfiore, carota, pochi piselli e alcuni asparagi) e riso basmati. impanato nel pangrattato e in padella con un filo d'olio per fargli creare la crosticina invitante...
    Venute Ottime : zero grassi e zero colesterolo.
    grazie.

    per il colesterolo ci pensiamo domani : sempre sta sera ho preparato un budino bunet per il pranzo di domani.. e lì 3 uova e mezzo litro di latte e zucchero e amaretti ci vanno... altrimenti che bunet è ?

    notte
    Ila

    ps: vedi che mi fai pensare che le tue polpette con riso, miglio, cous cous, non sono poi strane. Lo sono per chi usa solo pangrattato o farina di grano. quando dico che alle volte metto farina di mais nelle polpette o frittate, si stupiscono tutti... ma chi assaggia sente che il risultato è buono.
    Come te penso che sia meglio mangiare cose diverse (tipo usare farine diverse) per non abiutare il nostro corpo alla stessa alimentazione, sedentarizzandosi, ed evitare allergie alimentari.
    ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto!! Poi come dici tu... Chi le assaggia gradisce sempre!!

      Elimina
  7. Sembrano ottime queste polpette, anche io faccio a volte le polpette di miglio e zucchine per far mangiare qualcosa di sano a mia figlia "travestendolo" :-)
    Complimenti per il blog che è davvero molto carino. Però devo spezzare una lancia in favore delle uova: non è vero che contengono colesterolo e se ne possono mangiare fino a 6 o 7 alla settimana... lo dicono studi medici! Io sto molto attenta alla carne rossa, ai salumi e ai formaggi, ma sulle uova (biologiche) si può essere meno "severi".
    Lara

    RispondiElimina
  8. ma non erano tre le uova consentite a settimana?

    RispondiElimina