mercoledì 27 aprile 2016

Chignon da ballerine… con un calzino!!

chignon calzino

Cosa succede, quando la sportello si chiude, e la lavatrice parte?
Quali misteri si nascondono dietro quell'oblò?
Dove vanno a finire tutti quei calzini smarriti??
Questi sono i quesiti a cui la scienza non ha ancora saputo dare una risposta!

Ovviamente neanche io so dirvi qualche segreto si nasconda dietro a questa forza misteriosa, alla quale non so assolutamente oppormi, ma posso consigliarvi cosa fare con uno di questi calzini rimasti senza compagno!
Sapevate che con un calzino è possibile creare un perfetto chignon??

E' davvero semplice, e potrete creare chignon piccoli o enormi, a secondo dalla lunghezza del calzino! 

Le vostre bambine si divertiranno a prepararlo e si sentiranno delle perfette étoile!

Ovviamente vale anche per le mamme per essere irresistibili... unica condizione... che i calzini siano puliti!!

E voi, come usate i calzini spaiati??

Come fare un o chignon con un calzino

123
Tagliate la punta del calzino.
Giratelo alla rovescio e arrotolatelo su sè stesso, fino ad ottenere una ciambellina.
456 
Pettinate i capelli e fate la coda. Fate passare la ciambellina dentro la coda. Allargate i capelli e distrbuiteli su tutta la ciambella, in modo da coprire tutto il calzino. Fissateli con un ulteriore elestico legato attorno

martedì 26 aprile 2016

Torta sbriciolata ricotta, fragole e cioccolata (senza burro)

TORTA RICOTTA, FRAGOLE E GOCCE DI CIOCCOLATA
Ecco un’altra ricetta con le fragole: la torta sbriciolata con ricotta, fragole e gocce di cioccolata!
Vi avverto fa subito, questa torta con le fragole è così buona che sarà difficile non finirvela tutta in una volta!!

La regola che mi do generalmente io, golosa cronica, è che la voglia di dolci ce la si toglie a colazione, mentre durante il giorno se la voglia torna ci si può concedere uno dei tanti dolci senza zucchero che ho messo a puntino!

Così quando preparo i dolci la colazione, generalmente di pomeriggio, cerco con tutta me stessa di desistere dall’assaggio…

Ma questa volta non ce l’ho proprio fatta, con il risultato di essermi divorata mezza torta in una volta!! Troppo buona!!

Diciamo che mi sono sacrificata per la ricerca, e posso testimoniarvi che questa torta sbriciolata ricotta e fragole è deliziosa!

Ho cercato di renderla il più nutriente e sana possibile: farina semi integrale, fiocchi d'avena, un po' di zucchero di canna integrale e olio extra vergine di oliva... 

Per la farcia poi tante buone fragole, mescolate a ricotta, un po’ di zucchero e se vi vanno un po’ di gocce di cioccolata.

Provare per credere!
Ottima anche come dessert al cucchiaio quando si hanno ospiti!

Trovate lo stesso impasto ma una farcitura diversa nella ricetta della crostata sbriciolata alla marmellata vegan, senza uova e senza burro.

Ricetta torta sbriciolata ricotta, fragole e cioccolata 
(senza burro)

Ingredienti:
200g farina 2(o solito mix metà integrale metà farina 0)
200g di fiocchi d'avena integrali
100g zucchero di canna integrale
1 bustina di polvere lievitante
90g olio extra vergine di oliva
90-100g di acqua tiepida

Per la farcia*
500g di ricotta magra
400g di fragole
50g di zucchero di canna (potete sostituire anche con miele/malto ecc)
Opzionale
80g di gocce di cioccolata

*se pensate che i vostri bambini possano non gradire i pezzetti di cioccolata potete anche frullare le fragole con la ricotta, ottenendo una bellissima crema rosa, come per la ricetta della mousse ricotta e fragole.

Procedimento:
13063990_10209181899166566_1091910865_o(1)13054514_10209181899766581_309860944_o(1)13052476_10209181899366571_609807619_o
Frullate nel mixer i fiocchi d'avena e riduceteli in farina. Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti secchi, aggiungete prima l'olio e poi l'acqua e lavorate fino ad avere un composto omogeneo.

13073037_10209181900646603_1823294483_o13073185_10209181901526625_1765595320_o13073190_10209181902926660_369292268_o
Dividete più o meno l'impasto in due, usate la parte più grande per la base e formate il primo strato schiacciando piccoli pezzi con le mani.
Lavate e tagliate le fragole a pezzetti ed unitele alla ricotta, allo zucchero e alle gocce di cioccolata.
Mescolate in modo da amalgamare il tutto.
Spalmate la crema così ottenuta in maniera uniforme sulla base della torta.
Completate con il resto del composto sbricioloso tenuto da parte.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

domenica 24 aprile 2016

Risotto alle fragole

ricetta risotto alle fragole
Non avevo mai assaggiato né preparato un risotto alle fragole prima di questa volta, ma mi ho sempre pensato che sarebbe stata una ricetta molto divertente per i bambini!

Le fragole nel risotto!?

Che stranezza!

Infatti Cecilia mi ha guardato molto stupita e curiosa, quando le ho detto cosa avremmo preparato per cena!

Non conoscendone il sapore ero un po’ preoccupata sull’esito finale!

Ora che l’ho assaggiato posso dirvi che ha un sapore particolare, per niente dolciastro e che si avverte molto il sapore del vino… insomma per intenderci penso che se a voi o ai vostri bambini piace il risotto al radicchio rosso, potrebbe piacervi molto facilmente!

Ricetta risotto alle fragole

Ingredienti:
1 scalogno
1 bicchierino di vino bianco
210g di riso semi-integrale
200g di fragole

Procedimento:

13052591_10209182331937385_1475242390_o13054418_10209182331897384_1738057856_o
 Tritate lo scalgono e mettetelo in una pentola insieme a qualche cucchiaio di d'acqua e del sale. Cuocele qualche minuto, aggiungete il risotto e tostatelo leggermente, aggiungendo il vino quando si sarà asciugato dall'acqua. Lasciate sfumare in modo che evapori tutto l'alcol.

13054850_10209182331057363_404164306_o13063907_10209182331297369_318758367_o 
Aggiungete un po' d'acqua e continuate così fino a metà cottura del riso. Dopo una decina di minuti quindi aggiungete le fragole lavate e tagliete a pezzetti, e portate a cottura il riso, aggiungendo sempre un po' d'acqua al bisogno.

sabato 23 aprile 2016

Come scegliere l’idropulitrice

COME SCEGLIERE IDROPULITRICE
L’arrivo della primavera ci costringe alle grande manovre per quello che riguarda le pulizie!

Davanzali, terrazzi, tapparelle, vetri, giardino, garage, tutto sembra implorarci di essere lavato, sotto la luce di questa stagione.

Per fortuna oggi abbiamo tutta una serie di attrezzature che possono aiutarci nelle pulizie domestiche, anche quelle più grosse.

Un esempio è l’idropulitrice, una macchina che serve per riuscire a rimuovere più facilmente e con meno fatica lo sporco di ogni genere utilizzando la pressione stessa dell’acqua!

Grazie a questa macchina è possibile rimuovere anche lo sporco più ostinato senza troppi sforzi!
Quando si usa un'idropulitrice bisogna però stare attenti a controllare bene i getti e la quantità d’acqua, per non rischiare di allagare tutto.

Per questo è importante scegliere l'idropulitrice giusta.

Vediamo quali sono le caratteristiche che deve avere la pulitrice ideale:
  • Deve essere facilmente manovrabile e non troppo ingombrante
  • Si deve potere regolare la pressione utilizzata, altrimenti invece di pulire rischierete di combinare un bel pasticcio.
  • Deve avere non solo una buona pressione, ma anche una buona portata, ovvero la quantità di acqua che viene sparata.
  • Non deve essere troppo pesante
L’idropulitrice è un acquisto a cui penso spesso in questa stagione, perché il pavimento del nostro giardino durante l’inverno si sporca tantissimo e si ricopre da una patina nera difficilissima da mandare via!

Per questo vi voglio segnalare l’iniziativa di Kärcher sulle idropulitrici: Kärcher ti rimborsa l’IVA.
Chi acquista uno dei prodotti promozionati dal 15 marzo al 3 maggio riceverà un importo pari all'IVA versata all'acquisto.

Per farsi rimborsare l’IVA sarà sufficiente registrarsi al sito dedicato e inviare copia della registrazione e l'IBAN tramite raccomandata. 

Le idropulitrici Kärcher sono macchine innovative, dall'ergonomia all’estetica, e sono completamente FULL CONTROL. 

In queste macchine infatti tutto è sotto controllo: dalla pressione utilizzata grazie al display LED sulla pistola, agli accessori con alloggio frontale come ad esempio il flacone del detergente. Questo rende le macchine semplicissime da utilizzare, anche per chi non ha mai preso in mano una idropulitrice!

Trovate queste e altre informazioni sul sito Kärcher .

2014 category plan
Buzzoole

venerdì 22 aprile 2016

Nuova collezione Kiabi Primavera Estate 2016

 E7_2016_PH01-0969tel
In tutti i negozi Kiabi (24 in Italia e 453 in tutto il mondo!) è arrivata la nuova collezione primavera estate 2016!

Se non avete un negozio Kiabi vicino a voi, potrete comodamente fare shopping sul negozio on-line, dove trovate sempre molte offerte di tanti capi alla moda a piccoli prezzi per tutta la famiglia!
Io mi trovo molto bene con questo brand e non solo perché le sue linee sono veramente carine e comode, con quel tocco francese secondo me assolutamente riconoscibile che rende i nostri bambini e bambine così charmant, ma anche per la vestibilità!

La marca Kiabi infatti ha una vestibilità perfetta per bambine come Cecilia, alte e magre! Per le maglie diciamo che non c’è problema con nessun tipo di costituzione, perché vestono bene anche se le si prende comode, mentre per leggins e pantaloni invece un sacco di volte siamo costrette a lasciarle nei negozi perché la taglia che va bene in vita e nel sederino, è corta di gamba, mentre quella che va bene per la lunghezza delle gambe, è enorme sopra!

Altro punto di forza fantastico di questa campagna Primavera Estate 2016 sono i tantissimi capi double-face!
 
Io li adoro per tre motivi:
  • il primo è perché è come avere due vestiti al prezzo di uno!
  • il secondo è che le mie bambine si divertono tantissimo con questo gioco del double-face!
  • l’ultimo, che forse dovrei vergognarmi di scrivere, ma alla fine non credo che capiti solo a me, è l’aspetto rimedia macchie! Capita solo alle mie bambine che ogni volta che usciamo al ristorante, per una merenda o per giocare al parco si macchino?? Ecco se proprio non volete girare con le macchie, si gira la gonna, et voilà, si ritorna perfettamente linde!!

gonna-double-face-stampata-tinta-unita-a-righe-bimba-tq722_4_fr1

se giri la gonna…

gonna-double-face-stampata-tinta-unita-a-righe-bimba-tq722_4_fr2

Vi lascio qualche altra immagine di outfit perfetti per la primavera e l’estate dei nostri bambini!
Tinte pastello allegre, abiti belli e comodi, per divertirsi in questa splendida stagione di giochi e passeggiate all’aperto!

Cecilia ha già addocchiato la giacca che vedete sopra, non chiedetemi come mai (anche a me piacciono tanto ma non le porto quasi mai) ma è in pieno amore con le giacche e non è molto facile trovarne di belle e comode da bambine!

Per Carolina invece ho visto tantissime T-shit carine sul sito, con disegni e personaggi proprio come piacciono a lei, ma sempre con uno stile discreto come piacciono alla mamma, e tutte ad un prezzo veramente vantaggioso (da 2 a 5 euro! E in estate le t-shirt non sono mai abbastanza con Carolina!!).


E7_2016_PH07-08-Alex-1440E7_2016_PH02-1076E7_2016_PH02-1182
E7_2016_PH03-Alex-1356E7_2016_PH04-0590E7_2016_Ph05-1-0115


Mousse ricotta & fragole… la vera merenda dei campioni!!

 mousse ricotta e fragole
La ricetta della mousse di fragole e ricotta è una semplicissima e velocissima idea per i vostri bambini (e voi) veramente buona e sana!

Solo due ingredienti di base: le fragole e la ricotta, ovviamente!

Poi per dolcificare questa mousse potrete utilizzare quello che preferite: malto, miele, zucchero, sciroppo d’acero, ma anche dell’altra frutta, come ad esempio i datteri o le prugne secche (come avevo fatto io ad esempio in questa ricetta del budino alle fragole o nella ricetta del ghiacciolo alle fragole).

L’importante è assaggiare perché sulla quantità dipende dal vostro gusto, dalla dolcezza delle fragole e dal tipo di dolcificante che userete!

Noi abbiamo scelto di fare una mousse senza zucchero, e di utilizzare il miele! Buonissima!

Questa mousse è buonissima, perfetta per usna merenda golosa, anche se magari avete amichetti in visita e volete proporre qualcosa di buono e di sano, o per un dopo cena speciale!
Sono sicura che tutti apprezzeranno!

Ricetta Mousse ricotta & fragole (per 4/5 persone)

Ingredienti:
200g di ricotta
2oog di fragole
2 cucchiai di miele ( o altro dolcificante*: zucchero, malto, sciroppo d’acero, ecc..)

*aggiungetene poco alla volta e assaggiate perché ogni dolcificante ha dosi diverse. Per lo zucchero ad esempio ne basterà un cucchiaino, mentre di malto ci vorranno almeno due cucchiai.

Procedimento:
13035612_10209180697176517_1235526472_o13052669_10209180696816508_85679410_o13073001_10209180696536501_1307483653_o
Mettete in un frullatore le fragole lavate e tagliate a pezzetti e la ricotta e frullate fino ad ottenere una crema.
Dolcificate a piacere e mescolate nuovamente e dividere in piccoli bicchierini.

giovedì 21 aprile 2016

Partecipa e vinci un bracciale le Bebè con Napisan (SENZA OBBLIGO D’ACQUISTO)

concorso napisan

Napisan ha organizzato un concorso al quale non potrete assolutamente non partecipare: in palio ci sono tanti preziosi bracciali leBebè (uno al giorno dal 5 aprile al 3 giugno) con nessun obbligo di acquisto o altro!!
Partecipare è veloce e semplicissimo!
Il concorso si basa infatti sull’Instant Win: basta iscriversi al concorso e tentare la fortuna… e saprete subito se avrete vinto o meno! Niente date di estrazioni, codici prodotto da inserire o altro!
Niente male eh?

bracciali


I braccialetti in regalo non avrebbero neanche bisogno di presentazione: la linea gioielli leBebè è molto bella, conosciuta e apprezzata dalle mamme!
In particolare, il modello di braccialetto  che potrete vincere è una composizione di dadini in oro rosa e argento con cordino nautico, di cui è possibile scegliere la versione maschietto o femminuccia.
Sarà mica ora di provare a farci un regalo da  sole… dato che si avvicina anche la festa della mamma!
Anche io che come sapete prediligo i prodotti eco bio tengo comunque in casa sempre una confezione di Napisan in polvere, quando ho bisogno di effettuare un bucato igienizzato al 100%.
Tra l’altro se esaminate l’Inci di questo prodotto  non è tanto male, anzi molto simile al buon vecchio percarbonato delle nostre nonne!
Perciò non aspettate ancora e provate anche voi a vincere uno dei meravigliosi braccialetti in palio (fatemi sapere se qualcuna di voi ce la fa!!!).
Cliccate qui per iscrivervi e partecipare al concorso… e fatemi sapere se qualcuna di voi vince!!!
Buzzoole

Recensione Dyson Pure Cool Link e codice sconto

dyson-allergie

Le nostre case sono inquinate.

Questa frase mi preoccupa e mi destabilizza molto più forse che leggere dell’inquinamento atmosferico che peggiora di giorno in giorno, del progressivo surriscaldamento dei poli o delle acque contaminate!

Non perché queste realtà siano meno gravi o preoccupanti, anzi lo sono molto, ma perché almeno a casa, io pensavo di essere al sicuro!

E’ sconcertante sapere che l’ inquinamento dell’aria all’interno delle abitazioni e in generale degli spazi chiusi, può essere cinque volte maggiore rispetto a quello esterno!

La casa per una famiglia è sacra!
E’ in casa che i bambini passano la maggior parte del loro tempo.
E’ in casa che ci rifugiamo quando vogliamo riposarci!
E’ in casa che festeggiamo ricorrenze e compleanni.
E’ in casa ci curiamo e coccoliamo quando stiamo poco bene o siamo stanchi!

La casa è il nostro nido.

Per questo, così come cerchiamo di renderla più sicura per prevenire incidenti per noi o i nostri bambini, allo stesso modo è importante investire in sicurezza per la qualità dell’aria che respiriamo.
Non sarà un caso infatti che i soggetti allergici sono in continuo aumento (basta pensare che solo in Italia dal 1995 ad oggi i bambini colpiti dalle allergie sono più che triplicati e si è passati dal 7% di 20 anni fa al 25% del 2016).

Avevo parlato già in passato dell’inquinamento indoor e così avevo iniziato ad informarmi su come potere rendere migliore l’aria di casa nostra.
Le principali fonti di inquinamento dell’aria degli ambienti chiusi sono:
  • le esalazioni tossiche emesse da detersivi, deodoranti e candele profumate
  • i gas dei fornelli e del riscaldamento centralizzato
  • le muffe
  • i peli di animale
  • i pollini
  • gli allergeni
I sistemi di isolamento termico e acustico delle nostre abitazioni in più sono molto utili per non disperdere il calore e  per tenere lontano il rumore esterno, ma contribuiscono a tenere intrappolate le particelle ultrasottili e potenzialmente dannose nell’ambiente domestico.

images_ybc_11_20_c30e2867723b1b8a91f47235a79f0fbd3bc80880

Dopo avere letto questi e altri dati sconcertanti sulla qualità dell’aria che respiriamo in casa, ero andata alla ricerca di uno strumento che purificasse l’aria domestica, ma non ero riuscita a trovare qualcosa che soddisfasse le mie richieste.

I purificatori che si trovano comunemente in commercio utilizzano filtri insufficienti, che consentono alle particelle ultrasottili e potenzialmente dannose di tornare a circolare nella stanza. In più sono quasi tutti dei bestioni brutti ed ingombranti.

Mio marito poi si lamentava dei costi, ritenendo la spesa di un purificatore inutile ed ingiustificata.
E’ molto facile cadere in questo pensiero, perché effettivamente tutte queste schifezze che ci sono nell’aria che respiriamo non si vedono, e i purificatori partono da un costo in media di 500 euro.
Gli ho chiesto però di pensare a quanto costasse il suo cellulare, e se valeva di più un elettrodomestico che purificasse l’aria che respiriamo noi (e soprattutto le nostre bambine) o avere lo smartphone di ultima generazione?
Perché a volte siamo così… ci facciamo le pulci per spese che sarebbero molto più importanti, e invece non badiamo a spese, per cose tutto sommato superflue, che invece ci sembrano indispensabili!

Così, anche se avevo convinto mio marito sulla necessità dell’acquisto di un purificatore dell’aria domestica, non trovavamo niente che facesse al caso nostro.

Quando finalmente ho letto dell’uscita di questo nuovo purificatore ideato da Dyson, ho capito subito che era quello che stavamo cercando!

E quando ho saputo che potevo testarlo, non stavo nella pelle (ok, lo so che ora pensate che sia una gran culona, ma io vi avevo detto di iscrivermi a Your Brand Camp... se ancora vi interessa fatemi un fischio! ;) ) !!!

Vediamo nel dettaglio che cos’è il Dyson Pure Cool Link.

images_ybc_11_20_7aa88f28eb9314dae521e009b96828c5f6329e0d

Il Dyson Pure Cool™ Link è un purificatore unico nel suo genere, che utilizza una ventola con un filtro brevettato HEPA Glass a 360°, capace di catturare e trattenere nel filtro il 99,95% delle particelle ultrasottili di allergeni, odori e inquinanti di dimensioni fino a 0,1 μ (leggi micron, incredibile, no?).

E non è tutto: i sensori all’interno dell’apparecchio rilevano i cambiamenti delle condizioni ambientali e regolano automaticamente il flusso per mantenere la qualità dell’aria desiderata.
L’apparecchio emette aria più pulita e depurata nella stanza in modo uniforme e silenzioso.

Si può utilizzare come purificatore in ogni stagione dell’anno, e come purificatore e ventilatore per rinfrescare l’aria durante l’estate. Due apparecchi in uno!

Essendo poi leggerissimo si può spostare con facilità a seconda delle necessità!
Noi durante il giorno lo teniamo di sotto, in salotto (o a volte in cucina, se cuocio qualcosa che lascia molti odori) mentre per la notte se voglio lo porto in camera da letto (noi poi dormiamo tutti insieme, o meglio in co-sleeping, che è più chic, e avere questo purificatore mi sembra ancora più utile!!)


images_ybc_11_20_261306ab820f65579bda714e0e03248f49a274a3

Noi lo stiamo usando da un paio di settimane e devo dire che ne sono non solo soddisfatta, ma entusiasta!
Dyson per me è diventato non solo sinonimo di alta tecnologia e grande qualità, ma anche di sicurezza per la mia famiglia, e per me questo è tantissimo!

Altri due punti a favore di questo purificatore sono la silenziosità e la bellezza estetica; il Dyson Pure Cool Link può essere posizionato in qualsiasi casa o ambiente, grazie al suo design moderno ed elegante.
E’ senza pale, quindi sicurissimo con i bambini in casa.
Dispone inoltre della modalità automatica notturna: l’apparecchio continua a monitorare e a reagire alla qualità dell’aria anche mentre si dorme, ma utilizzando solo le funzioni più silenziose e il display LED impiega una luce soffusa per non disturbare.
Il purificatore può essere comandato anche a distanza, tramite un app scaricabile sul vostro telefono. Potrete così monitorare l’aria di casa vostra anche quando magari i bambini saranno a casa e voi (sigh) in ufficio, oppure si può decidere di farlo partire solo poco prima del proprio ritorno a casa quando si è tutti in giro.

images_ybc_11_20_4bf2bc039161a45a069823650bcebf6b3408baf5

In più se avete qualcuno di allergico in casa (o anche un fumatore), secondo me questo purificatore diventa indispensabile!
Il purificatore Dyson Pure Cool™ Link ha ottenuto l’importante riconoscimento del Quiet Mark dalla Noise Abatement Society ed è infatti certificato per chi soffre di asma e allergie dalla Allergy Standards Limited.

Vi lascio con il video dell’apertura e montaggio del Dyson Pure Link, se così si può chiamare, dato che per assemblarlo e metterlo in funzione basta un solo click  (volevo dimostrarvelo per chi potesse essere spaventato dall’installazione! Ci ho messo più tempo a toglierlo dall’imballo che a montarlo!). Insomma è a prova di imbranati!



Vi aspetto a breve con un altro post e un altro video sul suo funzionamento, ma avevo fretta di scrivervi per permettere a chi è interessato di usufruire dello sconto che la Dyson ha in offera sull’acquisto di questo apparecchio! 

La Dyson ha messo a disposizione infatti dei buoni sconto 30% per l’acquisto del Pure Link, ma sono disponibili solo fino ad esaurimento ed entro il 10 maggio!

Cliccando al link sotto potrete richiedere il coupon che vi darà diritto al 30% di sconto sul prezzo finale. L’acquisto viene fatto direttamente direttamente con l’azienda Dyson (per questo sicuro al 100%, altrimenti non ve lo consiglierei!).



Il coupon è disponibile fino ad esaurimento e deve essere utilizzato entro il 22 giugno.

mercoledì 20 aprile 2016

Zuppa di fave e miglio anti stanchezza

ricetta zuppa di fave






















A chi piacciono le fave??
Le fave sono un legume dal sapore particolare, e per questo in genere o le si odia o le si ama!
Ma sono sicura che con questa ricetta, la zuppa di fave e miglio, potrete convincere anche chi le fave generalmente non le ama!

Il sapore delle fave cotte infatti è decisamente più delicato di quelle crude, e con questo mix di verdure diventa veramente irresistibile, ottimo anche per i palati più difficili, come quelli dei bambini ad esempio!

La zuppa che vi voglio proporre oggi ha per me tutto il profumo della primavera grazie all’unione delle zucchine e delle fave! Una volta cotta, potrete mangiarla così oppure frullarla tutta, o in parte, per aggiungere cremosità.
Fino all'anno scorso le mie bambine preferivano l'ultima versione, ovvero la crema. I bambini infatti spesso non amano vedere i pezzetti di verdura intera, pur amandone il sapore. Il trucco, secondo me, sta nell’alternare un po' le preparazioni, in modo da abituarli piano piano anche a queste consistenze.
Vi consiglio questo trucco: frullare tutto e poi mettere qualche cucchiaio di legumi e di verdura provenienti dalla zuppa non frullata in una ciotolina; i vostri bambini li mangeranno con una forchettina o addirittura con le mani, come Carolina. Fino ad ora questo metodo si è rivelato vincente!
- See more at: http://www.territori.coop.it/ricette/zuppa-primaverile-di-miglio-fave-e-zucchine#sthash.db0l8tdm.dpuf
Una volta cotta, potrete mangiarla così oppure frullarla tutta, o in parte, per aggiungere cremosità.

Se preparerete questa riceta per dei bambini, vi consiglio di proporgliela in crema, e di tenere da parte qualche cucchiaio di legumi e di verdura a tocchetti in una ciotolina, da prorporre insieme alla crema.

Io faccio così con le mie bambine e fino ad ora si è rivelato un metodo vincente per abituarle anche ai legumi interi e ai minestroni. Cecilia e Carolina mangiano la loro crema, e poi  con una forchettina o con le manine (Carolina) apprezzano anche questa seconda versione.

I bambini infatti spesso non amano vedere i pezzetti di verdura intera, pur amandone il sapore. Il trucco,  sta nell’alternare un po' le preparazioni, in modo da abituarli piano piano anche a queste consistenze.
Questa zuppa (o crema) è perfetta con dei cereali, come il miglio, l'orzo o il farro, con della pastina in formato piccolo o con dei cubetti di pane integrale tostato a parte. - See more at: http://www.territori.coop.it/ricette/zuppa-primaverile-di-miglio-fave-e-zucchine#sthash.db0l8tdm.dpuf

Questa zuppa è perfetta con dei cereali, come il miglio, l'orzo o il farro, con della pastina in formato piccolo o con dei cubetti di pane integrale tostato a parte.

Questa zuppa (o crema) è perfetta con dei cereali, come il miglio, l'orzo o il farro, con della pastina in formato piccolo o con dei cubetti di pane integrale tostato a parte. - See more at: http://www.territori.coop.it/ricette/zuppa-primaverile-di-miglio-fave-e-zucchine#sthash.db0l8tdm.dpuf
Vi lascio con la ricetta, e per avere ulteriori informazioni sulle fave vi consiglio di visitare il sito di Territori Coop, dove troverete questa e tante altre buonissime ricette!

Ricetta zuppa di fave e miglio


3













Ingredienti:
200g di fave fresche
3 carote
1 zucchina
1 cipolla
2 patate medio piccole
100g di miglio

Procedimento:
 
6

Mettete a cuocere il miglio in un pentolino insieme a 200g di acqua e un pizzico di sale per 20/25 minuti(potete leggere qui come cuocere il miglio perfettamente, per zuppe ed insalate).
Mondate e lavate la verdura e sgranate le fave.
Tagliate tutto a tocchettini, ad eccezione delle fave che andranno lasciate intere e mettete tutto in una pentola.
Aggiungete acqua fino a coprire le verdure, salate e mettete sul fuoco. Quando l’acqua bollirà abbassate e cuocete circa per una ventina di minuti, o fino a quando saranno cotte le fave.
Quando la zuppa sarà cotta potrete consumarla così, frullarne una parte se la volete più cremosa o tutta. Aggiungete il miglio e un cucchiaino di olio extra vergine di oliva per piatto.
Servite calda o tiepida.

Questa ricette è offerta da

http://www.territori.coop.it