mercoledì 18 luglio 2018

Che cos’è l'INVISALIGN?

Implantologia_03

Chi di voi ha messo l’apparecchio ai denti da bambino o ragazzo alzi la mano?

Io ho messo l’apparecchio in prima media.

Ricordo che quando non lo avevo, e tante mie amiche e amici sì, lo desideravo anche io! Quanto si può essere sciocchi per sentirsi simili o emulare gli altri?

Infatti dopo averlo messo ho cambiato idea molto in fretta, ed ho capito che anche se era per il mio bene, mettere l’apparecchio non era certo una cosa da desiderare.

Io l’ho messo solo nell’arcata superiore, un nuovo modello (ai tempi) di apparecchio che doveva essere trasparente ma che in realtà era di un colore che tirava al giallo e quindi o si vedeva o sembrava che avevo i denti sporchi.

Devo dire che però ha fatto il suo dovere e i denti dell’arcata superiore sono perfettamente dritti, ma ahimè due dentini dell’arcata inferiore negli anni invece si sono mossi e sono un po’ storti.

Ma sono sincera, ora da adulta non avrei assolutamente voglia di rimettere lo stesso trabiloco che avevo da piccola!

Non ero però a conoscenza di un nuovo trattamento che consente di curare le malocclusioni, cioè 'l’errata chiusura delle arcate dentali, con la stessa efficacia e tempi delle tecniche classiche, ma con innumerevoli vantaggi, primo tra tutti il fatto di essere invisibile: l'INVISALIGN.

In pratica, Invisalign allinea i denti tramite l'uso di mascherine invisibili rimovibili.

Le mascherine, una volta applicate, risultano invisibili e possono essere rimosse per consentire al paziente di mangiare ed effettuare una corretta pulizia dei denti.

Queste mascherine vengono costruite in maniera personalizzata, attraverso lo studio di radiografie, foto, e impronte del paziente.

Il programma Invisalign si avvale della più moderna tecnologia digitale, permettendo al medico e al paziente di pianificare e visualizzare al computer tutte le fasi degli spostamenti dentari sino al risultato finale del trattamento. 

Perciò i denti tornano a posto, senza dovere mettere nessun apparecchio fisso.

Potete trovare questa innovativa tecnologia presso il Centro Medico Vesalio, il polo medico di riferimento regionale e nazionale nell’ortodonzia e dell’ortodonzia estetica.

Il Centro Clinico Odontoiatrico, coordinato dall’esperienza venticinquennale del Dott. Finotti, si avvale di un’equipe di circa 22 professionisti medici- chirurghi e odontoiatri specializzati nelle diverse branche dell’odontoiatria, per offrire un servizio completo a copertura di tutte le esigenze odontoiatriche del paziente.

Basta pensare che il Centro Medico Vesalio è il più importante centro italiano specializzato nella cura della piorrea o paradontite.

Trovate una spiegazione molto migliore della mia, nel video dell'intervista al Dottor Finotti, Direttore Sanitario del Centro Medico Vesalio, che si avvale di un’equipe di circa 22 professionisti medici- chirurghi e odontoiatri specializzati nelle diverse branche dell’odontoiatria, per offrire un servizio completo a copertura di tutte le esigenze odontoiatriche del paziente.



#CentroMedicoVesalio #ad

domenica 15 luglio 2018

Dolcetti cocco e ricotta senza cottura

Dolcetti cocco e ricotta senza cottura

Voi o i vostri bambini avete voglia di un dolcetto ma avete poca voglia di mettervi ai fornelli?

Avete invitato degli amici ma non avete tempo di preparare qualcosa di buono?

Ecco un’idea super golosa e sfiziosa, facilissima e velocissima da preparare!

Richiede solo 3 ingredienti: ricotta, cocco e un (poco) zucchero.

Io ho utilizzato lo zucchero grezzo di canna, ma vengono benissimo e buonissimo anche con lo zucchero integrale di canna. L’unica differenza sarà un colore un po’ più scuro dei dolcetti, e un retrogusto caramellato veramente delizioso.

Per una riuscita migliore, in entrambi i casi, io vi consiglio di tritare (velocemente) più finemente lo zucchero, mettendolo semplicemente in un mixer per pochi secondi.

Per il resto la ricetta è veramente semplice, perfetta da preparare con i bambini!

Loro si divertiranno molto a creare le polpettine rotolando piccole porzioni di impasto tra i palmi delle dita, e si divertiranno altrettanto a leccarsi le dita!

Si conservano in frigo e ai nostri compleanni non mancano mai!!

Come al solito la ricotta (io scelgo quella magra) si rivela versatilissima in cucina!

Cliccate qui se volete leggere tutte le ricette con la ricotta, sia dolci che salate! Sono veramente tantissime!

I miei trucchi e consigli per rendere i dolcetti cocco e ricotta senza cottura super buoni e super sani sono:
  • Non abbondare con lo zucchero (come in tutte le ricette che si trovano on line): la ricotta appena zuccherata è deliziosa, il cocco le dà quel tocco esotico delizio ed il piatto è pronto! Non c’è alcun bisogno di usare enormi quantità di zucchero e di assuefarsi al suo sapore. Se così farete voi e soprattutto i vostri bambini, troverete stucchevoli la maggior parte dei dolci artefatti e confezionati, a favore di sapori più genuini e più sani.
  • La proporzione per la ricetta dei dolcetti cocco e ricotta, se volete farne di più o di meno delle quantità che vi ho indicato, è stesso peso di cocco e ricotta e circa 1/4 di zucchero. Per avere la vostra dose di zucchero perfetta come al solito aggiungetene un po’ alla volta e assaggiate!
  • Utilizzate il cocco grattugiato bio: è molto più buono e non ha conservanti. Controllate insomma che gli ingredienti del cocco grattugiato che comprate siano solo: cocco grattugiato!
  • Dato che sono molto veloci da preparare e facili, e i bambini vi aiuteranno molto volentieri, teneteli sempre a mente per merende, golosi dolcetti fine pasto per occasioni speciali e per buffet e compleanni!
  • Usate una ricotta magra, buona come la classica ma più leggera!
  • Un’idea ancora più golosa é fondere del cioccolato fondente a bagnomaria e decorare i dolcetti pronti con alcune strisce di cioccolata, facendola cadere sopra aiutandosi con un cucchiaino.
14689197_10210649966947343_33537543_o

Ricetta dolcetti cocco e ricotta senza cottura

Ingredienti dolcetti cocco e ricotta senza cottura:
200g di ricotta magra
200g di cocco grattugiato
40g di zucchero di canna grezzo o integrale

Procedimento dolcetti cocco e ricotta senza cottura:
14689307_10210649970347428_1610456246_o
Scolate la ricotta dall’eventuale liquido e mettetela in una ciotola. Schiacciatela con una forchetta, aggiungete il cocco grattugiato e mescolate. Aggiungete lo zucchero (un po’ alla volta se volete regolarvi con il vostro gusto), fino ad ottenere un composto omogeneo.

14647282_10210649969827415_188130349_o
Prendete piccole porzioni di impasto e ottenete una specie di polpetta rotolandolo sul palmo delle mani.
Ripassatelo nel cocco grattugiato e disponete il dolcetto su di un piatto o su un pirottino da cioccolatino.
Andate avanti fino ad esaurimento dell’impasto.
Si conservano in frigo per un paio di giorni.

giovedì 12 luglio 2018

Promozione gratuita servizio assistenza casa

assistenza casa fb


I guasti in casa, a chi non sono mai capitati?
Quando si diventa genitori o semplicemente padroni di casa, si inizia ad avere a che fare anche con questi gioiosissimi eventi.

Che ovviamente a me capitano sempre quando sono sola!

O la sera.

O la domenica.

Quello che ognuno di noi quindi fa quando capita un guasto ad un elettrodomestico, o alla caldaia o al condizionatore è:

1. Imprecare.

2. Spingere tasti a caso, verificare che non sia andata via la corrente, spingere altri tasti a caso, e controllare le batterie dei vari telecomandi siano a posto.

3. Imprecare.

4. Chiamare un tecnico, spiegare il guasto e prendere appuntamento.

5. Imprecare.

6. Aspettare l’arrivo del tecnico.

7. Imprecare.

8. Pagare il conto del tecnico.

9. Imprecare.

Quello che però spesso ci attanaglia è il dubbio di avere chiamato un tecnico effettivamente valido, il non essere state fregate, e il non avere chiamato il tecnico per niente.

Alcune volte infatti si scopre che il guasto è semplicissimo (e per fortuna!), ma risulta comunque una bella scocciatura pagare la chiamata per una cosa che avremmo potuto risolvere tranquillamente anche noi, magari solo con l’aiuto verbale di qualcuno, anche al telefono.

Altre volte, non conoscendo nessuno, ci affidiamo al primo tecnico trovato dopo una ricerca on-line o sule pagine gialle, che può risultare magari non all’altezza o può lasciarci il dubbio di averci infilato qualche magagna che in realtà non c’era. Tanto chi ci capisce qualcosa?

Per questo io mi sono iscritta ad un servizio molto utile: Prontissimo Casa di Assistenza Casa, un servizio di assistenza telefonica tramite numero dedicato per la risoluzione di malfunzionamenti in ambito domestico, in particolare in ambito idraulico, elettrico, gas, riscaldamento, condizionamento e climatizzazione, serrature e vetri. Il servizio di assistenza telefonica può essere richiesto h 24/24 e giorni 7/7 anche nei giorni festivi.
ig

Se il problema non si riesce a risolvere tramite support telefonico (alcuni guasti si risolvono già in chiamata evitando l’intervento), ho la possibilità di accedere alla rete di artigiani specializzati e di potere prendere appuntamento con uno di loro, che arriverà entro due ore dalla mia chiamata. Ovviamente il pagamento dell’intervento sarà a carico mio ma, per il primo intervento, la prima ora di lavoro sarà scontata del 50%.

La rete di artigiani di Assistenza Casa è costituita da 1400 artigiani qualificati che opera in tutta Italia. 

La novità è che #ProntissimoCASA è un servizio che Assistenza Casa ha messo in promozione gratuita per 1 anno verso tutti noi, per registrarvi e maggiori informazioni cliccate qui.