Mettiamo fiori sui nostri balconi

By 07:56 , , , ,


Provate ad immaginare come sarebbe la via dove abitate se ad ogni finestra o a ogni balcone ci fossero dei fiori o delle piante!

Sarebbe meraviglioso!

E se così fosse, tutti i paesi e le città sarebbero fioriti!

Bene, ora guardate fuori dalla vostra finestra o dal vostro balcone: ci sono fiori o piante?

Se la risposta affermativa è: "sì"... brave!

Se la risposta è: "ma io non sono brava con i fiori", "con me tutte le piante muoiono, "non ho tempo di annaffiare", ho la soluzione per voi!

Confesso subito di non avere assolutamente il pollice verde.
Amo i fiori e le piante, ma non sono particolarmente brava a curarle, mi dimentico di annaffiarle tutti i giorni, spesso rimando e rimando fino a che non vedo le foglie che implorano un goccio d'acqua.

Per questo ho selezionato le piante in assoluto più resistenti e facili da gestire. Se sopravvivono con me, vi assicuro che possono sopravvivere con chiunque!

Le piante che io metto sul balcone in autunno e inverno sono due: edere e Erike!

Come potete vedere nella foto sopra insieme fanno un bellissimo effetto!
L'erika rimane fiorita tutto l'inverno, richiede pochissima cura, va innaffiata una volta a settimana circa e non teme neanche il freddo e le gelate.



L'edera dà quel tocco di verde che ci sta perfettamente e, ovviamente, è ancora più resistente dell'erica.

Io non le travaso neanche, ma metto direttamente le piante con i loro vasetti in plastica di quando le ho acquistate in fioriere o cesti un po' più carini.

Cerco di ricordarmi di annaffiarle una volta a settimana (a volte un po' di meno, a volte un po' di più!), e l'unica cosa che faccio di extra è mettere ogni tanto (circa una volta al mese, ma anche qui dipende da quando mi ricordo) del fertilizzante. Sono delle palline che metto direttamente sulla terra e loro rilasciano le sostanze nutritive ogni volta che le annaffio.



Vi giuro che la gestione è semplicissima!

Altre piante piuttosto resistenti per questa stagione sono il cipresso, i ciclamini (che io amo bianchi) e i cavoli ornamentali.


Io ormai da un paio di anni prediligo Erike e edere perché passano bene anche l'estate e me le ritrovo per l'inverno successivo, senza doverle acquistare nuove ogni anno.

In genere faccio così: nelle finestre dove batte più forte il sole in estate, sosituisco le edere con delle piante dai fiori bianchi che scendono (di solito i Solanum) insieme alle edere, e metto le Erike in zone un po' più riparate dal sole.
Verso metà settembre poi le ri-scambio e mi ritrovo di nuovo la mia perfetta fioriera per l'autunno inverno!




Allo stesso modo potete comporre cestini da mettere all'ingresso veramente deliziosi!




Insomma... diamo il nostro contributo per una città più bella e colorata!
Partiamo dalle nostre finestre per un paese più bello!
Coinvolgiamo i nostri bambini e andiamo insieme a scegliere le piantine dal mettere e ricordiamoci...

Mettiamo fiori sui nostri balconi!!!!

Potrebbero anche interessarti

0 commenti