Oggi è il carbonara Day e proprio ieri, pur non sapendolo, abbiamo cucinato per la seconda volta nella nostra vita (e nella nostra casa), su richiesta espressa di Cecilia, gli spaghetti alla Carbonara!

Le bambine hanno assaggiato questo meraviglioso piatto della cucina romana due anni fa, nel nostro weekend lungo che abbiamo trascorso a Roma dopo quello un po' più sfortunato del 2016 (eravamo dovuti scappare via prima perché stavamo tutti male!!) e a entrambe era piaciuta molto. Poi vabbè, mangiata a Roma ha tutto un altro sapore, ma abbiamo deciso di replicarla anche qui!

La carbonare per me è il pranzo che preparava mio papà quando cucinava.
Quando ero piccola lui era spesso in giro per l'Italia e anche quando non era in giro, non si occupava certo lui del pranzo. Ma il sabato usciva prima dall'ufficio e mi veniva a prendere a scuola. Io facevo le elementari e uscivo a mezzogiorno, mentre mia mamma che insegnava e mia sorella che faceva le medie arrivavano a casa dopo le 13. 
Così, se mia mamma non aveva già fatto trovare pronto, ci occupavamo noi del pranzo, e mio papà cucinava gli spaghetti alla carbonara!!

Ricordo benissimo la cremina di uova e formaggio grattugiato che mi faceva preparare, la radio accesa rigorosamente su Rai Radio Due, il profumo della pancetta che si rosolava in padella, e la scampanellata di mia mamma e mia sorella quando arrivavano! Finalmente tutti insieme, e finalmente si poteva buttare la pasta per mangiare la carbonara! 

Negli anni poi ho scoperto che gli spaghetti alla carbonare sono un piatto tipicamente maschile: anche chi in genere non è molto bravo a cucinare o non sa fare quasi niente, di solito sa cucinare gli spaghetti alla carbonara!

Quest'anno poi ho scoperto  che il 6 aprile è il Carbonara Day e che si festeggia in tutto il mondo.
Questo che è un 6 aprile un po’ particolare l’Ipo (International Pasta Organization) ha lanciato il “Carbonara Home Made, un gioco per cucinare insieme dalle proprie case e mangiarla insieme ma distanti”!

DISCLAIMER
Vi avverto subito che questa non è la ricetta originale degli spaghetti alla carbonara.
La ricetta originale preve l'utilizzo del guanciale e non della pancetta, e del pecorino e non del parmigiano (anche perché nell'antichità i pastori laziali avevano pecore non mucche!).

La ricetta originale della carbonara poi prevede l'uso solo dei tuorli, mentre noi per non sprecare niente, e non dovere poi prevedere altri utilizzi, preferiamo utilizzare tutto l'uovo.

Perciò, se siete dei puristi della ricetta della Carbonara o siete alla ricerca della ricetta della Carbonara DOC, non è questa, ma se volete una carbonara deliziosa e facile da preparare, allora questa ricetta fa per voi!



Spaghetti alla carbonara facili 

Ingredienti:
360g di spaghetti
4 uova
20g di parmigiano reggiano
80g di pancetta

Procedimento:


Mettete l'acqua per la pasta sul fuoco e metre attendete bollore, tagliate la pancetta a dadini e rosolatela in una padella antiaderente senza aggiungere olio per 5-10 minuti.
In una ciotola mettete le uova e sbattetele con la forchetta. Salate appena, aggiungete il parmigiano grattugiato e il pepe nero e mescolate tutto.


Quando la pasta sarà cotta ma al dente, scolatela e trasferitela nella padella con la pancetta. mantecate la pasta con la pancetta per un minuto aggiungendo se ce n'è bisogno un pochino d’acqua di cottura della pasta. Quando la pasta è cotta, togliete la padella dal fuoco, aggiungete la crema d’uovo e mescolate velocemente fino a quando non si formerà la cremina tipica della carbonara.
Dividete in quattro porzioni e servite.



Se potessi vari sentire quanto è buona questa torta, non aspettereste un minuto in più per cucinarla!!
E probabilmente non farete più la tenerina classica ma preferireste questa!
Per noi è successo così!

Che la torta tenerina sia una torta buonissima non ci piove. Ma che sia una torta super calorica neanche!
Così volevo sperimentare una torta che potesse definirsi tenerina, e non una semplice torta al cioccolato, ma che si potesse definire anche una torta tenerina light. Possibile?

Oddio, se con light la intendete proprio senza grassi, allora vi consiglio di orientarvi più verso altre torte, come ad esempio la mitica torta al cacao senza uova senza burro senza latticini e senza grassi, super cavallo di battaglia del blog.

Ma se con torta tenerina light intendete una torta senza burro, con del buon olio extra vergine di oliva,  che non eccede con lo zucchero, beh, allora questa è la torta che cercate!!

Vi assicuro che è una torta tenerina in tutto e per tutto, il sapore e la consistenza sono quelli della torta tenerina, sfido ad accorgersi che non c'è burro!
Però l'olio di oliva personalmente gli dà quel tocco in più, o meglio in meno, perché risulta molto meno pesante dell'originale!

Vi dirò di più, personalmente credo che metterò in pensione la ricetta della torta tenerina classica e preparerò sempre questa, perché mi piace di più!
In più mi è successo un paio di volte che la torta tenerina classica non fosse venuta bene... sicuramente non avrò lasciato raffreddare bene il cioccolato fuso con il burro, e così quando lo si va ad aggiungere ai bianchi montati fa un pasticcio!

La riuscita di questa torta invece è assicurata, a prova di pasticcione come me!



Ricetta torta tenerina light
senza burro all'olio di oliva

Ingredienti torta tenerina light senza burro all'olio di oliva:
150 g di cioccolato fondente
3 uova
30g di olio extravergine d’oliva
20g di farina
100 g di zucchero di canna integrale


Procedimento torta tenerina light senza burro all'olio di oliva:

 
 Mettete lo zucchero di canna integrale nel mixer e frullatelo in maniera da ottenere un o zucchero più fine.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, e quando sarà sciolto aggiungete l'olio extra vergine di oliva.


Separate i tuorli dagli albumi e dividete lo zucchero a metà.
Montate gli albumi a neve e quando sono montati aggiungete metà zucchero (50g) e montate ancora un po'.


 

In un'altra ciotola montate i tuorli con lo zucchero.
Aggiungete la farina e mescolate.


Unite ora il cioccolato fuso e mescolate di nuovo per ottenere un composto omogeneo.
A questo punto aggiungete gli albumi montati  mescolando piano dal basso verso l’alto.


Rivestite una teglia piccola (circa 20cm) di carta da forno e versate il composto.
Cuocete in forno caldo ventilato a 180°C per 20 minuti.



Devo dire la verità, ho sempre avuto una certa avversione verso la panna nei primi, da sempre.
Non credo di avere neanche mai assaggiato nella mia vita i tortellini pasticciati panna e prosciutto, per dirne una. Proprio non mi attirano, e sì mi sembrano qualcosa di poco invitante, un pasticcio appunto!
Sarà perché in famiglia sono stata abituata così (vedete quanto incido le abitudini famigliari in cucina, impariamo senza neanche accorgermene), ma ho sempre guardato con distacco tutti i primi con la panna, come se fossero piatti alieni, e non solo non mi è mai venuto in mente di prepararli a casa, ma non mi è neanche mai venuto in mente di ordinarli al ristorante!

Eppure è quella stessa panna morbida e golosa che ho sempre adorato sul gelato o sulle fragole!

Chissà, forse la associo al dolce!

A voi piacciono i primi con la panna?

Comunque tutto questo preambolo voleva solo preannunciare che queste pennette al salmone affumicato senza panna sono buonissime, e l'assenza della panna proprio non la sento. 

Se invece voi siete dei super amanti della panna nei primi, io vi consiglio di usare il nostro trucchetto della ricotta... (devo ricordarmi di pubblicare un'altra ricetta molto facile e veloce, che forse non si può neanche chiamare ricetta ma insomma il mio non certo un blog di cucina ma più di sopravvivenza!! Comunque parlo della ricetta della pasta con crema alla ricotta).
Ecco anche qui potrete aggiungerne un pochino allungata con l'acqua di cottura e fatta andare un paio di minuti a fine cottura del salmone!

Attualmente per la spesa io mi organizzo così: faccio la spesa al supermercato ogni due settimane, e quella dal frutta e verdura una volta a settimana. 

In frigo c'era una confezione di salmone affumicato, tornerò al supermercato per poterne ricomprare la prossima settimana... quindi questa. meglio consumarlo!

Che altro dire? Questo sugo è velocissimo e si prepara nel tempo in cui la pasta si cuoce, quindi da tenere in considerazione per bontà, semplicità e velocità!!

Devo dire che le penette al salmone affumicato sono piaciute molto a tutti, anche alla signorina mangio solo pasta in bianco (Carolina! Ma non mi preoccupa, anche Cecilia era così, e ora è tutto il contrario! Ama assaggiare tutto e variare nei sapori).




Ricetta pasta al salmone affumicato 
senza panna

Ingredienti pasta al salmone affumicato senza panna:
400g di pasta
250g di salmone affumicato
scalogno
1 bicchierino di vino bianco
prezzemolo (a piacere)

Procedimento pasta al salmone affumicato senza panna:


Mettete l'acqua per la pasta a bollire, e mentre aspettate che si scaldi tritate finemente lo scalogno.
Mettetelo in una padella grande, perché poi dovrà contenere anche la pasta, che cuocerà gli ultimi minuti insieme al sugo.
Aggiungete un bicchierino d'acqua, un cucchiaino d'olio e un pizzico di sale e cuocete qualche minuto.
Nel frattempo tagliate a pezzettini il salmone affumicato. Aggiungetelo poi allo scalogna e cuocetelo qualche minuto. Quando si sarà asciugato sfumate con il vino bianco.
Nel frattempo quando l'acqua bolle salate e cuocete la pasta al dente.



 Quando la pasta sarà cotta prelevate un po' d'acqua di cottura della pasta, scolatela e cuocetela gli ultimi minuti insieme al sugo di salmone affumicata, mantecandola con l'acqua di cottura.
Servite se piace con una spolverata di prezzemolo tritato.






E' da anni che penso a un post con un elenco di film da guardare con i bambini famiglia, ma come per tanti altri, vuoi il tempo vuoi la voglia, l'ho sempre rimandato.
Anche perché in genere penso di creare una lista di film da guardare in famiglia intorno al periodo di Natale, poi le feste passano e lo rimando all'anno dopo! 

Mai avrei pensato che un elenco di film da guardare in famiglia con i bambini potesse essere uno spunto utile in primavera, mentre adesso fare un piccoli ripasso di qualche bel film della nostra gioventù da guardare insieme (o noi da soli) mi sembra un'ottima idea!

Ho cercato di spremere le meningi e di elencare i migliori film da guardare in famiglia che appartengono al mio passato, e ai bellissimi ricordi che mi riportano a quando ero bambina!

Di film nuovi belli ce ne sono tantissimi, ma magari li troviamo più facilmente! Invece una rispolverata ai film per bambini e famiglie del passato magari è più utile!!
E poi per film e giochi sono una terribile nostalgica, lo confesso!
Chissà che non trovi qui qualche altra/o nostalgica/o come me che mi può capire!!!

Comunque date retta a me, credo sia grave diventare adulti senza avere visto la grande maggioranza di questi film! E non vorrete essere proprio voi la causa di una cattiva educazione per i vostri bambini, figli, nipoti che siano!

Ecco allora la lista dei film da guardare con i bambini in famiglia!
Se ne ho dimenticato qualcuno vi obbligo a scrivermi, sgridarmi e a indicarmeli!!!

Dove potere vedere questi film?

Io personalmente ho l'abbonamento a Sky, a Amazon Prime Video e Netflix, ma se devo guardare un film non mi metto a cercarlo in ogni piattaforma.

Esiste infatti il motore di ricerca JustWatch, nel quale vi basterà digitare il nome del film nella casella di ricerca e vi indicherà la piattaforma o le piattaforme su cui trovare il film.

Qui vi spiego bene come cercare (e trovare) un film.


Migliori Film da guardare in famiglia



1.               All'Inseguimento Della Pietra Verde

2.                Baby Boom

3.               Big

4.                Chi ha incastrato Roger Rabbit?

5.                E.T. l'Extraterrestre

6.               Greemlins I 

7.               Greemlins II

8.                Hook Capitano Uncino (1991)

9.              I Goonies

10.                Il gioiello del Nilo

11.              Il Giro Del Mondo In 80 Giorni (1956)

12.              Indiana Jones e I predatori dell'arca perduta (1981)

13.             Indiana Jones e il Tempio Maledetto (1984)





14.              Indiana Jones e l'Ultima Crociata (1989)
15.              Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo
16.              Jumanji (1995)

17.               Karate Kid (1984)

18.                L'asilo dei papà (2003)

19.                 La Famiglia Addams (1991)

20.             La storia fantastica (1987)

21.                 La storia infinita (1984)

22.                La Storia Infinita 2 (1990)
(ho scoperto che c'è anche La Storia Infinita 3)

23.               Ladyhawke (1985)

24.               Matilda sei mitica (1996)

25.               Mr. Crocodile Dundee (1986)


26.              Mr. Crocodile Dundee II (1988)

27.              Mrs Doubtfire (1993)

28.               Ritorno al Futuro I (1985)




29.               Ritorno al Futuro II (1989)

30.             Ritorno al Futuro III (1990)

31.             Senti Chi Parla (1989)

32.             Senti Chi Parla 2 (1990) 

 Senti chi parla adesso (1993)


33.              Tesoro Mi Si Sono Ristretti i Ragazzi (1989)

34.              Tre Scapoli e un Bebé (1987)

35.               Tutto accadde un venerdì (1976)

36.              Viaggio al centro della terra (1959)

37.              Voglia di vincere (1985)

38.              Willow (1988)

39.              Weekend con il morto

40.             Willy Wonka E La Fabbrica Di Cioccolato (1971)



Poi ci sono anche queste commedie romantiche (ma non troppo), che meritano di essere viste: French Kiss, Innamorati cronici e C'è post@per te.


Ho escluso volutamente tutti i film i cartoni Disney, perché secondo me sono belli tutti, non c'è che l'imbarazzo della scelta e io credo che ogni persona, adulto o bambino che sia, deve averli visti tutti almeno una volta nella vita!

Non dimenticatevi però anche i film Disney più datati, qui vi elenco quelli del mio cuore che meritano assolutamente di essere visti anche dai nostri figli:
  • Herbie il maggiolino tutto matto
  • F.B.I. Operazione Gatto
  • Quattro bassotti per un danese
  • Il cowboy con il velo da sposa
  • Tutto accadde un venerdì
  • Il gatto venuto dallo spazio