Come spiegare ai bambini il Coronavirus

By 19:02 ,


Come spiegare ai bambini il Coronavirus?

Sicuramente in casa avrete già parlato del Coronavirus con i vostri bambini, e sicuramente hanno già capito la situazione.

Se la notizia può essere anche passata inizialmente in sordina per i nostri bambini, dalla crescita della sua diffusione e sopratutto dalla chiusura di asili e scuole in poi, è stato impossibile non parlarne ai nostri bambini.

Una malattia, un'epidemia, è qualcosa che di sicuro può mettere tanta paura anche i nostri bambini. 
Noi abbiamo iniziato a parlarne già quando il Coronavirus era stato scoperto solo in Cina, perché le bambine avevano visto al telegiornale le immagini delle persone con le mascherine e le tute in plastica, e anche se sembra che stiano giocando e non guardano, in realtà vedono e sentono tutto!

Inizialmente parlarne era più facile, perché per tranquillizzare le nostre bambine, avevamo spiegato che era comunque qualcosa di lontano da noi.

Ma piano piano purtroppo questa affermazione è diventata falsa, e abbiamo dovuto iniziare a spiegare termini come quarantena, prevenzione, isolamento, norme igieniche e altro.

Se volete affrontare però un discorso con i vostri Bambi sul Coronavirus o affidargli una lettura gratuita che possano fare da soli, alcuni Children's Museum Italiani, insieme, hanno creato una guida per spiegare il Coronavirus ai bambini, o meglio una "Guida Galattica al Coronavirus per bambini curiosi".

I Children's Museum (cioè i musei dei bambini) sono:


L'eBook gratuito spiega il Coronavirus ai bambini, risponde a molte domande che possono essere fatte in questi giorni, e parla dei comportamenti che dobbiamo adottare per sconfiggerlo.


Un grazie per il progetto, a questi bellissimi musei per bambini, che non vediamo l'ora di potere visitare non appena tutto questo sarà solo un brutto ricordo!

Parliamo ai nostri bambini e raccontiamogli la realtà che li circonda sempre, con parole e modalità adatte e comprensibili da loro.

E ricordiamoci sempre, SE STIAMO A CASA ANDRA' TUTTO BENE.

Potrebbero anche interessarti

0 commenti