Biscotti zampa

By 18:24 , , , , , , , ,

ricetta biscotti zampa orso

E’ arrivato Ottobre, il mare e la spiaggia sembrano ormai un ricordo lontano (ma non dimenticato!) e come tutti gli anni torna la voglia di accendere il forno e combinare qualcosa!

Detto fatto: accendo il forno, cottura ventilata, preriscaldato 180° e mi metto a lavorare mentre aspetto che il forno mi comunichi con la sua musichina che ha raggiunto la giusta temperatura!

Metto sulla penisola la farina semi-integrale, conservata in freezer tutta l’estate per evitare di trovare fastidiosi inquilini (me lo ha consigliato il ragazzo dove prendo la farina biologica macinata a pietra. 

L’anno scorso ho lasciato tranquillamente tutte le farine nel cassettone della cucina per i due mesi estivi in cui eravamo al mare, e pur non essendo scadute, al nostro ritorno ho trovato dentro un sacco di animaletti neri. Cosa che si sa, può capitare con le farine bio macinate a pietra, ma che se non capita è meglio!).

Poi lo zucchero di canna integrale, con il suo profumino caramellato, il pentolino per l’acqua e inizio a sciogliere, mescolare, impastare.

Stendi, taglia, carta da forno, stampini e via a cuocere.

I biscotti si cuociono in una decina di minuti: giusto il tempo per pulire e mettere in ordine la cucina, e la casa si riempirà di quell’inconfondibile profumo delizioso.

Invece tempo qualche minuto e la casa si riempi di un inconfondibile PUZZA DI BRUCIATO!

Che sia così rimbecillita da non avere sentito l’allarme della fine cottura? 

No, perché altrimenti il forno si sarebbe spento automaticamente!

Imprecando in maniera contenuta per le orecchi delle bambine fuori di me, e recitando le peggio cose dentro di me, sforno i miei dolci dolci carboncini e spengo il forno.

Calore residuo: 250°.

Ok, non posso essere neanche così rimbecillita da avere messo il preriscaldamento a 250°.

A dire il vero il dubbio c’è, ma la mia autostima si rifiuta di credergli e scruto il forno in attesa di una risposta.

Passano i minuti ma la temperatura resta così alta, e le resistenza sono ancora accese.

Scopro piatti che non mi ricordavo neanche di avere nel tentativo di staccare la presa del forno nello sportello sottostante, e attendo che il forno si raffreddi.

Non appena riattacco la presa il forno decide di ripartire. Perciò è deciso, il forno è impazzito.
Mentre vi scrivo sto aspettando che arrivi l’assistenza, che per la cronaca doveva essere qui in tarda mattinata.

Dato che il forno si era già rotto 3 anni fa, insieme alla lavastoviglie, mio marito ha malignato che sia stata io a sabotare il tutto perché il tecnico è un ragazzo muscoloso e carino ma vi assicuro che avrei evitato molto volentieri (anche perché il tecnico è troppo giovane per me!! Magari tra qualche anno!!! Winking smile ).

Tutto questo per dirvi che questi biscotti li abbiamo fatti e rifatti questa primavera con le bambine, e siamo in attesa del forno per poterli rifare!

Sono molto divertenti da preparare e, velo dico, anche da mangiare!!

Vedete voi sei fare diventare questi deliziosi biscotti impronte di orsi, cani, gatti, dinosauri o qualsiasi altro animale che piacerà ai vostri bambino!

Perfetti per compleanni a tema, merende tra amichetti e perché no, da sgranocchiare leggendo “A caccia del mostro andiamo”, il libro preferito di Carolina.
  
IMG_1288

Li potete fare in due versioni: con la pasta frolla vegan alla vaniglia e al cacao, in versione bicolor. In questo modo potrete fare la zampetta bianca con i polpastrelli cacao e viceversa la zampetta scura con i polpastrelli scuri.

Altrimenti potrete preparare solo la pasta frolla vegan bianca e decorare le zampette con la cioccolata fusa.

Ricetta biscotti zampa

Ingredienti:
Frolla vegan alla vaniglia
Frolla vegan al cacao

Opzionale:
80g cioccolata fondente

Procedimento:
IMG_0487IMG_0489IMG_0488 
Se volete fare le zampette bianche con i polpastrelli cacao e viceversa la zampette scure con i polpastrelli chiari seguite il procedimento della pasta frolla vegan alla vaniglia e al cacao.

Altrimenti se volete fare solo un tipo di frolla (nel mio caso bianca) e decorare le zampette con la cioccolata fusa preparate solo la frolla vegan alla vaniglia.


Stendete la frolla così ottenuta e ritagliate tante zampe usando un tagliapasta rotondo o un bicchiere.

Se volete fare le zampe con i due impasti:
Con l'impasto del colore opposto ritagliate tanti cerchietti più piccoli con il tappo di una bottiglia, e dei cerchietti ancora più piccoli facendo roteare piccoli impasti nelle mani e schiacciandoli un po'. 
Componete le vostre zampette e mettete su una teglia ricoperta di carta da forno.

Se volete fare le zampe con l'impasto di un solo colore:
Mettete su una teglia ricoperta di carta da forno.


Cuocete in forno caldo ventilato a 180° per circa 10 minuti.

Una volta cotti, le zampe con i due impasti sono pronte, se invece avete optato per un solo impasto, sciogliete a bagnomaria la cioccolata e una volta fusa decorate i biscotti e lasciate raffreddare.

Potrebbero anche interessarti

0 commenti